CINEPOSTER | THE MILLIONAIRE

Il treno su cui la coppia che si scambia effusioni nel poster sta per salire o   da cui è appena scesa da dove arriva e dove va? Ad indicare la stazione di provenienza è l’abbigliamento modesto dei due giovani, i  volti, e gli occhi innamorati e nello stesso tempo pieni dell’euforia consapevoli di chi ha visto realizzare i sogni impossibili e non dimentica la fatica e il dolore lasciato alle proprie spalle: essi sono figli della metropoli povera dell’India, dove l’unica possibilità di riscatto per tutti è rappresentata dalla conquista favolistica del denaro e dello status di milionario. Ecco allora la magia, visibile nella locandina, operata dalle speranze dei due ragazzi: la realtà si è trasformata in visione, un regno incantato, uno spettacolo rutilante e brioso, il fotogramma di un melodramma bollywoodiano, ai cui stilemi il treno allude. Lo scarto fra il grigiore del vero e la tendenza dei giovani a chinarsene fuori tramite sostanze allucinogene è già tema del capolavoro di Danny Boyle, Trainspotting: qualunque siano il continente e il contesto, l’innocenza adolescenziale è s

 

 

di Augusto Leone

Lascia un commento