Zagarrio | Ente dello spettacolo unisce mondo accademico e ricerca sul campo

“Sono ormai vari anni che, vuoi a titolo personale vuoi come docente dell`Universita` Roma Tre, collaboro con la Fondazione Ente dello Spettacolo e ho potuto conoscere le molteplici realta` e aree di interesse: l`editoria, con la vasta produzione rivolta in particolare ai giovani, ma anche i libri piu` impegnativi e di largo respiro, penso a quello sulla spiritualita` nel cinema italiano, alla cui parte storica ho partecipato in prima persona, la rivista, quella `Rivista del Cinematografo` che ha una sua radicata tradizione e diffusione, l`attivita` convegnistica“. Lo ha affermato Vito Zagarrio, sceneggiatore e regista, studioso e docente di cinema, a margine del convegno “50 fois Nouvelle Vague“, organizzato all`Ambasciata di Francia a Roma dalla Fondazione Ente dello Spettacolo.

"Apprezzo molto l`operato del Presidente dell`Ente, Dario E. Vigano` -ha continuato Zagarrio- da sempre impegnato nella formazione e produzione vera e propria del cinema, con i suoi molteplici ruoli nella commissione ministeriale che assegna i Fondi di garanzia, nel consiglio di amministrazione del Centro Sperimentale". Impegnata a diffondere e promuovere un cinema di qualita`, la Fondazione Ente dello Spettacolo opera nel settore anche attraverso l`ausilio del mondo accademico.

"L`Ente e` riuscito a coniugare un filone di ricerca piu` consono ai suoi temi specifici, la spiritualita`, appunto, o la valorizzazione degli `autori`, con l`indagine sui fenomeni piu` vasti e gia` noti, ma degni di essere riletti con occhi nuovi, il Neorealismo, appunto, o la Nouvelle Vague", spiega ancora Zagarrio che conclude: "E` riuscito a unire con competenza il mondo accademico, quello della ricerca e quello dell`organizzazione sul campo. Ha prodotto poi una generazione di studiosi, di critici, di operatori culturali di cui e` stato, mi viene da dire, talent scout".

 

Fonte: Adnkronos

Lascia un commento