CINEPOSTER | IL CASO DELL`INFEDELE KLARA

 

FIN DAI PRIMORDI I POETI HANNO VISTO LA BELLEZZA FEMMINILE COME MALATTIA E STIMOLO ALLA DEVIZIAZIONE DAL DOVERE: IL FASCINO MULIEBRE È STATO CAUSA DEL PRIMO CONFLITTO MONDIALE FRA EUROPA E ASIA. RIPERCORRENDO I SECOLI, SI VEDE QUANTO ABBIA ABITATO L’IMMAGINARIO MASCHILE LA DONNA MITO, TRASFIGURAZIONE E TRADIMENTO DELLA DONNA IN CARNE ED OSSA. LA SI TROVA NELLE GALLERIE DEI MUSEI ED È SOPRAVVISUTA NEI SECOLI LA FEMMINA ANGELO-STREGA CHE DAL POSTER FULMINA CON LO SGUARDO CHI LA SOPRENDE NUDA DOPO IL BAGNO: GLI OCCHI SONO DA SEMPRE LO STRUMENTO ATTRAVERSO IL QUALE LEI LANCIA ALLA VITTIMA IL SUO FASCINUM-MALOCCHIO. L’EFFIMERA PROMESSA DI PARADISO NON HA UN INTERLOCUTORE PREVILEGIATO: IL POSSESSO ESCLUSIVO DELL’IDOLO DIVENTA MIRAGGIO IRRAGGIUNGIBILE. CIO’ CHE VEDIAMO NELLA LOCANDINA E’ DUNQUE L’OSSESSIONE DI UN ANIMO INTORBIDITO  E IL CASO DELL’INFEDELE KLARE  FORSE E UN PRETESTO PER DECODIFICARE DA UNA PROSPETTIVA ARTISTICA LETTERARIA I MILLE CASI DI CRONACA DETERMINATI DALLA MORBOSA GELOSIA DI UN AMANTE.

Lascia un commento