Atelier Farnese | un laboratorio di sceneggiatura

 

Francia e Italia riscoprono il piacere di collaborare insieme , come ai tempi d’oro delle coproduzioni anni sessanta.Ieri al Festival di Cannes è stato annunciata la creazione dell’ “Atlier Farnese”, primo laboratorio di scrittura cinematografica italo-francese.
In presenza del Ministro della cultura Christine Albanel, del Patron del Festival Gilles  Jacob, del Direttore Generale Cinema Gaetano Blandini,di Francesco Gesualdi Presidente Fondazione Lazio per l’Audiovisivo,e dell’ Ambasciata di Francia; Francesco Ranieri Martinotti e Aldo Tassone, curatori dell’ Atelier , hanno illustrato le finalità e le modalità del progetto, sostenuto anche da Regione Lazio e Ile de France.Alcuni sceneggiatori emergenti dei due paesi lavoreranno assieme alla stesura di sceneggiature originali, pronte per divenire film coprodotti da Francia e Italia.
 
ATELIER FARNESE
laboratorio di sceneggiatura italo-francese
 
Propositi e Agenda 2009-2010
 
L’Atelier Farnese è un laboratorio di sceneggiatura aperto agli autori italiani e francesi. Un progetto esemplare di collaborazione tra i due paesi che ha l’ambizione di rinnovare i legami che hanno determinato la grande stagione delle co-produzioni, quando in un anno come il 1963, i film realizzati insieme da Italia e Francia furono un centinaio.
Esso si propone come luogo di lavoro e riflessione articolato in diverse sessioni annuali durante le quali si incontreranno sceneggiatori provenienti dai due paesi, per realizzare sviluppare lavori individuali o comuni nella prospettiva delle co-produzioni.
 
Questo progetto è finanziato e sostenuto dalla Regione Lazio e dalla Film Commission Ile-de-France, il CNC, la Direzione Generale del Cinema – MIBAC, la SACD e l’Ambasciata di Francia in Italia, con il coordinamento di Sviluppo Lazio.
 
L’Atelier Farnese è diretto da Francesco Ranieri Martinotti, sceneggiatore e regista, e il coordinamento è assicurato da Aldo Tassone, critico ed esperto di cinematografia francese.
 
 
Gli obiettivi del laboratorio sono:
 
          Riportare le due cinematografie a confrontarsi a partire dalla scrittura;
 
          Essere l’occasione e il luogo d’incontro per sceneggiatori italiani e francesi;
 
          Offrire loro l’opportunità di conoscersi, muovendo dallo scambio di idee;
 
          Ricreare la capacità di lavorare insieme;
 
          Stimolare la scrittura di storie comuni;
 
          Fornire ai partecipanti la possibilità di confrontarsi con maestri della sceneggiatura italiani e francesi;
 
          Avvicinare i produttori alle storie elaborate e agevolarne la realizzazione attraverso le co-produzioni;
 
          Contribuire all’ elaborazione di norme che possano favorire le forme di co-creazione e co-produzione.
 
 
Propositi di Agenda
 
 
1)      Studio analitico sul gradimento dei film co-prodotti e non
 
E’ stata avviata una ricerca sui film francesi usciti in Italia negli ultimi cinquant’ anni e viceversa, per individuare le storie, le ambientazioni, i generi, graditi rispettivamente dagli spettatori italiani e francesi, con particolare riguardo ai film co-prodotti e non negli ultimi dieci anni. La ricerca è curata da Jean Gilli e Aldo Bernardini.
 
2)      Costituzione di un Comitato Scientifico
 
Si è avviata la costituzione di un Comitato Scientifico al quale hanno già aderito: Marco Bellocchio, Alain Resnais, Claude Chabrol, Bertrand Tavernier, Paolo e Vittorio Taviani, Tonino Guerra e Jean-Claude Carriére, che è anche il Presidente d’Onore dell’Atelier Farnese.
 
3)      Incontro bilaterale dei produttori sulla “co-creazione”
        ROCCA DI PAPA- LUGLIO 2009
 
Rocca di Papa-Castel Gandolfo (Roma). E’ previsto lo svolgimento di un incontro bilaterale tra produttori italiani e francesi, che hanno già avuto esperienza negli scambi italo francesi (co-produzioni, festival,etc…).
Tra i punti all’ordine del giorno ci saranno:
a)      presentazione dei primi risultati della ricerca di cui al punto 1);
b)      riflessione e suggerimenti sul funzionamento dell’Atelier in base alle esigenze della produzione con particolare riferimento alla definizione dei criteri per la selezione dei progetti;
c)      Raccolta dei progetti da valutare per la prima edizione dell’Atelier.
 
 
4)      I° sessione dell’Atelier in concomitanza con il Festival Internazionale del Cinema di Roma           ROCCA DI PAPA-ROMA 10-18 ottobre 2009
 
Il 10 ottobre ci sarà l’avvio dell’Atelier Farnese. Tre sceneggiatori italiani e tre francesi s’incontrano per una settimana a Rocca di Papa e si confrontano sulle idee proposte e a coppie avviano la scrittura di tre progetti. Il lavoro sarà agevolato dalla presenza costante di interpreti. Inoltre per l’intera durata della sessione i partecipanti potranno contare sulla presenza di un maestro della sceneggiatura, che coadiuverà gli autori nell’avvio dei percorsi di scrittura. I partecipanti e le linee narrative delineatesi nella prima sessioni saranno oggetto di un incontro organizzato nell’ambito del Festival di Roma.
 
 
5)      II° sessione dell’Atelier all’ Abbaye de Royaumont                                                                                     ILE-DE-FRANCE- febbraio 2010
 
A distanza di quattro mesi dall’avvio dell’Atelier, gli sceneggiatori tenutisi in costante contatto si rincontreranno per una settimana nell’Ile-de-France. Con uno schema speculare a quello della prima sessione italiana, la scrittura verrà portata alla sua conclusione con l’obiettivo di giungere alla prima stesura delle sceneggiature

 

 

Lascia un commento