Massimo Dapporto – I due gemelli Veneziani

A volte il teatro e il cinema, nonostante siano stati fondati su linguaggi e codici profondamente diversi,  condividono attori e storie. E questa valeva la pena di esser condivisa anche con voi.  Massimo Dapporto in occassione della presentazione de "I due gemelli Veneziani – I Simili e gli Opposti" di Carlo Goldoni, nel ruolo di protagonista e attore teatrale, narra il suo percorso professionale e insieme alla sua "squadra" racconto le più significative esperienze teatrali.
Incontro tenutosi presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione "Sapienza" di Roma inserito in uno degli incontri "Martedì D`Autore", contenitore di Eventi e Incontri culturali

Separati dall’infanzia, i due gemelli, Zanetto e Tonino, non sono a conoscenza l’uno dell’esistenza dell’altro: il destino li conduce improvvisamente nella stessa città. Il primo è ricco e un po’ lento, il secondo scaltro e poverissimo. Impossibile per chi li circonda (servi, amici, fidanzate) non confonderli e scambiarli dando vita a un turbinio di equivoci, rivelazioni, follie. Un capolavoro della scrittura comica, l’eccezionale virtuosismo sul classico tema dello sdoppiamento, l’incanto del gioco teatrale dei simili e degli opposti. Livello teatrale altissimo grazie a Carlo Goldoni

 

personaggi e interpreti (in ordine di apparizione)

Rosaura: Alessandra Raichi
Colombina: Giovanna Centamore
Il Dottor Balanzoni: Osvasldo Ruggieri
Brighella: Francesco Gusmitta
Tonino e Zanetto: Massimo Dapporto
Pancrazio: Umberto Bortolani
Beatrice: Marianna De Pinto
Florindo: Carlo Ragone
Lelio Felice: Casciano
Arlecchino: Adriano Braidotti
Bargello: Lamberto Consani

Regia Antonio Calenda

scene Pier Paolo Bisleri
costumi Elena Mannini
ideazione luci Sergio Rossi
musiche Germano Mazzocchetti
elaborazione drammaturgica Nicola Fano

Riprese: Francesco Sarubbo
Montaggio: Francesco Sarubbo, Gabriele Sabatino

 

 

 

Lascia un commento