Passione | Festival tematico del documentario

 Read the text in english language. Click here

 
di Rosaria Di Girolamo
 
Passione | Festival tematico del documentario
 
A.Capuano[1], Presidente della giuria della Terza edizione del faitodocfestival 2009, all`unanimità dei giurati A. Léonard-Maestrati [2](FR), Margaret Scaramella[3] (IT), A. Fugazzotto[4] (IT,RAINotte), Sara Rescigno[5] (Head Writer RAI), Mourad Ben Cheikh[6] (Tunisia), Wim Van Rompaey[7] (Belgio) ha annunciato vincitori della chermesse cinematografica :
 
“Demain j’irai mieux” / “Domani starò meglio” di D. Henry e V. Detours[8]  inserito tra i lungometraggi della COMPETIZIONEDOC ed ha inaspettatamente, per il pubblico, assegnato una menzione speciale a “Vota Provenzano”[9] del giovane S. Fronio, partecipante nella stessa classe. Il premio, invece, per il miglior corto 2009 nella COMPETIZIONECORTODOC è andato a “Wagah”[10].
 
Il lungometraggio “Demain j’irai mieux” ha filmato in modo realistico le testimonianze dirette di Axelle, Hugo, Kareem e Victor : storie di minori colpiti dal cancro e degenti nel reparto di oncologia di un ospedale di Bruxelles . Il soggetto è affrontato dagli occhi dei registi D.Henry e V.Detours, le camere e la fotografia nella maniera più delicata possibile con primi piani diretti ai medici specialisti, agli infermieri e agli psicologi denunciando l’empatia provata e creata dagli stessi nei confronti dei malati e dei genitori . “Starò meglio domani” ha trovato consenso e quindi premiato anche da parte della Giuria giovani[11] e quella del pubblico .
 
S. Fronio con Vota Provenzano” descrive la propaganda politica per le elezioni del 2006 di B. Provenzano a Primo Ministro. La tecnica di montaggio della pellicola crea un’aria onirica capace di raccontare personaggi e interviste e che risulta essere conforme alla quotidianità espressa dai pareri e dalle impressioni della gente incontrate nelle piazze di Palermo, Napoli e Torino attraversate dallo staff che ha curato la campagna elettorale. La percezione del sintomo malavitoso è, invece, esposta attraverso un’attenta ricerca sociologica che sottolinea, in alcuni casi, il superficiale e l’indiscriminato uso di espressioni utilizzate in ambienti completamente estranei solo per fini commerciali smerciandolo come fenomeno culturale.
 
 
Il Miglior corto di quest’anno “Wagah” è la terza parte che chiude la trilogia (“Way Back Home” _2003; “Hope Dies Last” _2006) del regista indiano S. Sen.
 
 
A vincere il premio sono il colore l’entusiasmo trasmesso dalle migliaia di persone che tra India e Pakistan si riuniscono per assistere alla rituale chiusura del cancello che delimita il confine tra le due nazioni.
 
Al tema della frontiera ma spirituale si riservano Water Bodies/Corpi d’acqua[12] 2008 di Jennifer Keegan che ha per location due siti per il pellegrinaggio il Gange indiano e il “Forty Foot” della contea di Dublino mentre restando in Italia il Gran Sasso d’Italia è lo scenario del “Diario di un curato di campagna”[13] di Stefano Saverioni
 
 
The Choir /Il coro[14].
 
Ambientato nelle prigioni del Sud Africa vince il premio della giuria giovani e del pubblico. Racconta lo sforzo compiuto dai detenuti di questo carcere di creare una corale, del loro esercizio quotidiano rivolto al canto , l’inizio e la storia , dunque, di una terapia di riabilitazione e rieducazione interna e interiore che li porterà a vincere una gara nazionale tra prigioni e che accompagnerà nella vita coloro che saranno liberati per buona condotta.
 
 
La terre parle arabe/La terra parla arabo[15] vincitrice per la giuria giovani e pubblico in COMPETIZIONEDOC.
 
Autrice e regista M. Gargour , giornalista e produttrice all’Office de radiodiffusion-télévision française di Beyrouth e per l’UNESCO (Consiglio Internazionale del cinema e della televisione) che espone il Sionismo del XIX sec. sulla scena internazionale attraverso la ricerca filologica d’archivio : stampa audiovisivi inediti , interviste ai leader sionisti e nelle testimonianze di Palestinesi anteriori del 1948.
 
Cinema al femminile per il lungometraggio dal titolo la Fabbrica dei martiri[16] 2008 delle italiane A. Vozza e C. Cuomo. Il filmato esamina il rapporto tra l’arte visiva dei murales, lo spazio urbano e la propaganda politica attraverso la trasformazione nella cultura e società iraniana che il concetto di martire ebbe e ha tutt’oggi.
 
   Alla relazione tra cinema ed altre forme di arte è dedicato “Piotr Andrewski,voyageur intraquille/ Piotr Andrewski,viaggiatore irrequieto”[17]  il pianista polacco interprete affascinante di J.S.Bach, di L.V. Beethoven e di L. Jancek . Il viaggio interiore di questo artista seguito nelle sue tournée è scandito dai tempi e dal ritmo del documentario di B. Monsaingeon, autore regista nonché musicista, violinista ed acclamato esperto di fare film sulla musica .
 
Mentre il tema della propaganda politica ritorna in “Jesus Camp”[18] 2006 di H.Ewing e R. Grady , candidato l’anno successivo all’oscar come miglior documentario e che vede protagonisti del dibattito gli evangelici americani e il partito repubblicano nell’educazione delle giovani menti americane .
 
[19 – Foto]
 
Un pezzo di storia del cinema italiano nel “Un volto tra la folla”[20] che apre uno spaccato sul costume italiano nel documentario che celebra   la figura di Franco Gasparri.
 
Dalla sezione EVENTICINEMA
Polvere di Napoli 1998 di A. Capuano[21]
 
 
Dallo zolfo al carbone[22] di L. Vullo, un pezzo di Storia italiana: il fenomeno migratorio legato al Patto Italo-Belga narrato dalle interviste dei siciliani e delle loro famiglie che partirono volontariamente da giovani pensando di liberarsi dalla schiavitù della miseria per essere imprigionati nelle miniere di carbone del Belgio . La fatica di aver costruito per dare la possibilità alle generazioni future di una vita migliore ma che solo attraverso questo documentario conoscono la realtà del loro passato .
 
I NOSTRI TRENT’ANNI. Generazioni a confronto[23] cinque tempi preziosi poiché scandiscono la storia del cinema italiano. Il cineasta contemporaneo lascia allo spettatore la domanda aperta rispetto all’arte di fare cinema.
La manifestazione si è conclusa con una presentazione del Milano Film Festival e il Corto del giovanissimo F. Massa “Linea di Konfine”.
 
Rosaria Di Girolamo

  Read the text in english language. Click here


[1] A. Capuano. Scenografo, pittore, autore e regista teatrale, televisivo e cinematografico, Antonio Capuano è anche titolare della cattedra di Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Napoli.
[2] A. Léonard-Maestrati. Autore e regista francese, inizia la sua carriera come regista di film di finzione con P. Fresnay, B.Fresson, D. Manuel, J. Luc Bideau, Paul Crochet.
[3] Margaret Scaramella. Napoli 69. E’ responsabile di sviluppo, produttrice e autrice di documentari da oltre 15 anni. Coopera per le maggiori società di produzione italiana e società straniere per documentari lungometraggi in 18mm. Vive tra Napoli e Roma.
[4] A. Fugazzotto. Autore e regista . 1° Premio nazionale “Domenico Rea” per regia televisiva (Ischia 7/Ottobre 2000). Docente all’Università di Bologna Facoltà di Lettere su “Il linguaggio televisivo” . Autore e regista RAINotte.
[5] Sara Rescigno. Head Writer RAI . Attualmente vive e lavora a Napoli per la soap opera “Un posto al sole” in qualità di head writer.
[6] Mourad Ben Cheikh. Autore regista tunisino. Fotografo presso la scuola delle Belle Arti di Tunisi. Autore
di cortometraggi «Le Pâtre des étoiles» [2003] (competizione ufficiale JCC 2004 e altre selezioni) e «Une saison entre enfer et paradis» (competizione ufficiale Ougadougou, Mons e Tarifa).
[7] Wim Van Rompaey. Commissioning editor ultimamente ha co-prodotto “Mostar United”, “Rabbit à la Berlin” and “Enjoy poverty”. Direttore generale di Lichtpunt dal 1981, broadcaster indipendente che ha due slot settimanali per il secondo canale della televisione pubblica fiamminga belga (VRT). www.lichtpunt.be
[8] Acclamati esperti del fare cinema sociale e in corsia
[9] Scheda tecnica. Titolo: Vota Provenzano , 2007_Regia : S. Fronio, 61’ IT. Fotografia: N. Minora – G. Gebbia – V. Bernardi _Suono: B. Marziali – L. Colimberti_Formato: DV PAL Digital Colore 4:3_Montaggio : S. Fronio.Produzione : E. Bernardi .
[10] Scheda tecnica. Titolo: Wagah , 2009 Regia : Supriyo Sen , 13’ GE. Fotografia: R. Ghosh Suono: SK Abdul Rajjak. Formato: Betacam. Montaggio : Szilvia Ruszev. Produzione : DETAiLFILM
[11] Giuria giovani: Presidente F. Massa, P. Russo, A.Cioffi, Roberta D’Avalos .
[12] Scheda tecnica. Titolo:Water Bodies/Corpi d’acqua 2008 Regia: J.Keegan 15’IR Fotografia: C.Tanham Formato: Betacam Montaggio :R.O’Donnell Produzione :Speers Film
[13] Scheda tecnica. Titolo:Diario di un curato di campagna 2008Regia: S.Saverioni 58’ IT Fotografia S.Saverioni Formato: DV cam 4/3 letter box Musiche E.Melozzi Suono V. Schiavo Montaggio : S.Saverioni Produzione :Monotroupe
[14] Scheda tecnica. Titolo The Choir /Il coro 2008 Regia Michael Davie, 90’ Australia Fotografia: C.Carvalho,M.Davie Formato Betacam Digital 16/9 Montaggio M. Davie _K. Steinbernberg Musiche Felicty Foxxg Produzione Essential Media &Entertainment.
[15] Scheda tecnica. Titolo: La terre parle arabe , 2007_Regia : M. Gargour, 61’ FR/GRECIA. Fotografia: H. Abu Saada _Formato: DV CAM 4/3 PAL_Suono : A. Khoury. Montaggio : Despina Kontagiri. Produzione : Bad Movies .
[16] Scheda tecnica. Titolo: La fabbrica dei martiri, 2008_Regia : A. Vozza C.Cuomo , 54’ IT. Fotografia: Ashkan Ashkani _Formato: DV CAM _Suono : G.Collodet. Montaggio : B.Karimi. Produzione : Fabrica SPA e RTSI Televisioen Svizzera .
[17] Scheda tecnica. Titolo: Piotr Andrewski,Unquiet Traveler/ Piotr Andrewski,viaggiatore irrequieto,2008
Regia : B. Monsaingeon , 85’ FR/Polonia. Fotografia: Adam Rozanski _Formato: HD Cam 16/9  _Suono : H.Maikoff. Montaggio : J.Pierre Bloc. Produzione : Ideale Audience .
[18] Scheda tecnica. Titolo: Jesus Camp,2006 Regia : H.Ewing ,R.Grady 84’ U.S.A. Fotografia: M.Chang _J.Rosher Formato: 35mm _Suono : M.Furjanic. Montaggio : Enat Sidi. Produzione : A&E indiefilms,Loki Films .
[19] Foto http://www.francogasparri.it/Foto_Cinema.html
[20] Scheda tecnica. Titolo: Un volto tra la folla,2008 Regia : S.Gasparri 50’ IT Fotografia: N.Franik Formato: DV Suono : Lo Monaco S.,Spighetti B.,Mirra P., D’Amico F., Mantovani M. _Montaggio : A.Cerquetti. Produzione : Stella Gasparri .
http://www.francogasparri.it/
[21] A. Capuano Polvere di Napoli http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1998/04/28/magica-polvere-di-napoli.html – http://www.international.rai.it/tv/film/scheda.php?id=130
[22] Scheda tecnica. Titolo: Dallo zolfo al carbone,2008 Regia : L.Vullo 53’ IT. Fotografia: G.Gianoccaro Formato: Mini DV Musiche: G. Vasapolli,Ciarmacantu,Agruppo _Montaggio : L.Vullo. Produzione : Ondemotive .
http://www.dallozolfoalcarbone.com/
[23] Scheda tecnica. Titolo: I NOSTRI TRENT’ANNI. Generazioni a confronto,2004 Regia : G.Taviani 72’ IT. Fotografia: A.Ghiara Formato: Betacam SP colore & b/n Musiche: G.Taviani _Montaggio : C.Travaglioli . Produzione : Nuvola Film.

 

 

Lascia un commento