Comunicato – Zeropuntotre contro i tagli al FUS

In occasione dell`inaugurazione della 66° Mostra del Cinema di Venezia, quella che voleva essere una determinata, ma pacifica contestazione dei precari della cultura e dello spettacolo contro i tagli al FUS, è stata violentemente sedata.

Un corteo di un centinaio di ragazzi, tra cui il movimento per i diritti dei lavoratori dello spettacolo, O.3, è stato caricato più volte dalla polizia in tenuta antisommossa all`altezza dell`Hotel des Bains, ferendo quattro ragazzi (due di loro medicati in ospedale e poi rilasciati).
L`intenzione di parte del corteo era di entrare nel prestigioso hotel per indire una conferenza stampa.
Immagini registrate da una telecamera privata testimoniano la gratuità delle azioni delle forze dell`ordine.
Una decina di persone, tra cui due di noi e per la maggior parte donne, sono riuscite a passare e a avvicinarsi alla sede della mostra del cinema.
L`intenzione era quella di alzare dei fogli di carta con su scritto: ”Precario dello spettacolo” e “Precario della cultura”, di gonfiare palloncini neri (utilizzati già peraltro durante le mobilitazioni di Luglio a Montecitorio contro i tagli al FUS) e lanciare del riso nero.
Al primo foglio alzato al passaggio del Ministro Bondi da una delle ragazze, le forze dell`ordine sono intervenute massicciamente, strattonandoci, isolandoci e scortandoci fuori dall`area.
Come 0.3 intendiamo denunciare il clima repressivo che ha impedito la manifestazione del nostro dissenso e il depistaggio mediatico che ne è seguito: la notizia è stata riportata in modo a dir poco fuorviante quando non del tutto ignorata! Continuiamo a difendere i diritti dei lavoratori dello spettacolo e a far sentire la nostra voce.
La cultura non si imbavaglia!
Zeropuntotre 
 
 Ecco il video montato da Margine Operativo:

Lascia un commento