Nokia University Program – Presentati i progetti finalisti

Imprese sempre più lontane dal mondo dell`università? C`è chi, come Nokia, la pensa diversamente. E, da sei anni, indice un concorso, il Nokia University Program, rivolto agli studenti degli atenei italiani, alle prese con un caso concreto che riguarda il mondo della comunicazione e dei media. Per l`edizione 2009 i concorrenti si sono sfidati sul lancio di una web tv per dispositivi Nokia proponendo modelli di business e organizzativi e definendo le soluzioni tecnologiche e i format di palinsesto che potrebbero condurre l`iniziativa al successo.

All`edizione 2009 hanno partecipato 7 atenei e oltre duemila studenti: tra gli 80 progetti presentati ne sono stati selezionati 5 che partecipano alla fase finale. Un aumento esponenziale rispetto alla prima edizione del premio, con 500 studenti di due atenei romani.
Quest`anno invece la partecipazione ha coinvolto università su tutto il territorio nazionale: Milano, Cosenza, Napoli, Perugia, Roma, Genova e Lecce.
Si vota su Repubblica.it. Il gruppo che verrà giudicato migliore dalla giuria di esperti avrà l`opportunità di partecipare a uno study tour in Finlandia, dove visiterà il quartier generale di Nokia e incontrerà studenti e professori dell`Università di Helsinki. Il secondo e terzo classificato, invece, parteciperanno a un corso organizzato da Nokia Academy. Come nella passata edizione, Repubblica.it è parte attiva del concorso e permette i votare i progetti finalisti. La novità di quest`anno è che il più votato sul nostro sito riceverà una speciale menzione d`onore.
 
Per la realizzazione dei modelli di web tv Nokia ha messo a disposizione dei partecipanti informazioni e ricerche di mercato che consentano di inquadrare il "caso" nel contesto competitivo internazionale. I progetti, elaborati da gruppi di massimo sei studenti, vengono sottoposti alla valutazione di una giuria composta da manager Nokia e professori universitari. Cinque i finalisti per l`edizione 2009, dalla facoltà di Economia di Genova, da quella di Ingegneria dell`Università del Salento e ben tre dalla Bocconi di Milano.
Ridurre il divario tra creatore e fruitore di contenuti, annullare le differenze tra l`interattività di internet e la "passività" dello spettatore televisivo. Questa la sfida su cui si sono dovuti confrontare i partecipanti al Nup, elaborando modelli di una web tv che fosse allo stesso tempo innovativa e fattibile. Da Genova e dal Salento sono arrivate proposte per una televisione generalista, mentre gli studenti della Bocconi si sono concentrati sulla realizzazione di canali a tema: sport, e mondo dell`univesità in due progetti, mentre il terzo propone addirittura una "tv su misura", mescolando i filmati forniti dalla televisione e propri contenuti da caricare sul sito.
 
La cerimonia finale, con la premiazione, si terrà a Milano il 15 ottobre. A decretare il vincitore, una giuria di esperti composta da Carlo Alberto Pratesi, ordinario di Marketing all`università di Roma Tre, Andrea Facchini, Head of Marketing Nokia Italia, Sylvain Querne, Digital and LRM Marketing Manager Nokia Italia, Giuseppe Smorto, responsabile di Repubblica.it, Riccardo Luna, direttore di Wired, Bruno Pellegrini, CEO di TheBlogTV, Marco Giannotti, Devices Applications & International Sales Director di H3G e da un rappresentante di Youtube.

di Flaminia Festuccia per La Repubblica
 
 

 

Lascia un commento