Gli italiani al cinema

 

SORLIN E GLI ITALIANI AL CINEMA
 
Immaginario e identità sociale di una nazione | Pierre Sorlin racconta in un libro gli italiani al cinema
 
A cura di Gabriele Sabatino
 
"Un libro aperto, che mostra come sul terreno della storia vista dalla parte del pubblico possano e debbano essere attivati ancora molti cantieri, ma sopratutto un libro che riporta l`attenzione sulla centralità della ricerca storica per lo studio dei fenomeni cinematografici e insieme sul fatto che il cinema è destinato in futuro a essere sempre più terreno privilegiato per qualsiasi analisi della storia del secolo appena trascorso"
 
Dalla prefazione di Gian Piero Brunetta
 
Un libro che si legge d`un fiato, che coinvolge il lettore anzitutto come spettatore che si è formato nella sala "ribollente" rievocata da Italo Calvino in un saggio memorabile, dando però sempre la priorità al senso dell`esperienza spettatoriale collettiva rispetto a quella individuale: Pierre Sorlin sa combinare in modo felice e leggero la storia come racconto e la storia come problema.
 
Cosa accade nella mente dello spettatore quando vede un film? Come si è formato il pubblico cinematografico? E quello italiano che caratteristiche ha avuto? Cosa differenzia un film italiano da un film americano?
 
In un saggio di assoluta novità, dove studiando il pubblico scopre l`oggetto cinema e le sue trasformazioni, Sorlin ci mostra come quattro generazioni di spettatori italiani hanno avuto una propria idea di quello che era lo spettacolo cinematografico e ne hanno fatto partecipe il proprio vissuto.
 
Il punto di partenza di questo libro è stato una domanda che ne contiene molte altre: chi erano gli spettatori del cinema in Italia? Che cosa si aspettavano dai film, come li giudicavano? I cinque capitoli del libro sono cinque aperture su questa entità reale, ma concretamente inafferrabile, che è il pubblico. Senza di esso non ci sarebbe nessuno spettacolo, è la variabile che dà senso al divertimento.
 
Bellissime anche le foto contenute all`interno del libro e importantissimi i dati rilevati, di incassi, vendite, ricavi, numero di lavoratori, di case di produzione e di sale cinematografiche del passato.
 
Una panoramica puntuale della Storia del Cinema investita da un approccio biografico che intreccia la Storia con le storie con la esse minuscola che ci riportano sensazioni, gusti ed emozioni di chi quegli anni li ha vissuti da vicino.
Ma la cosa che rende il libro ancor più sorprendente è l`attualità di alcuni temi come la globalizzazione, la convergenza, il potere dei media, l`influenza della politica, la censura della Chiesa che riescono a farci leggere il passato in una lente ravvicinata, che sembra quasi "ancora non passato".
 
Indice
Prefazione di Gian Piero Brunetta
Premessa "Cinemas" in Italia
 
Capitolo 1 – Vita e sopravvivenza degli spettatori
Un oggetto da costruire: il pubblico
Chi erano?
Come si comportarono
Il desiderio dello spettatore
 
Capitolo 2 – Furono il cinema
La nuova Babilonia
Alle origini di una industria
Annia facili
Malgrado Hollywood
 
Capitolo 3 – Cinema italiano o cinema in Italia?
Verso un modello americano
Lo schermo colonizzato
Autentico film italiano
Un cinema nostrano
 
Capitolo 4 – Parlarono del Cinema
Il buon cinema
Come parlare di cinema
Uomini e donne della vita reale
Un cattivo educatore
Dietro lo schermo, il potere
 
Capitolo 5 – Effetto cinema?
Inquadratura e inquadramento
La manipolazione ideologica
La commedia del consenso
Dalla società dei consumi alla globalizzazione
Conclusione Ieri oggi e domani
 

 

 

Lascia un commento