Giornata Nazionale del nuovo Cinema Italiano


E` tutto pronto per la prima Giornata Nazionale del Nuovo Cinema Italiano, promossa da CinemaItaliano.info, in collaborazione con i cineclub più attivi, e con il patrocinio in Germania dell`Istituto Italiano di Cultura di Berlino e delDeutsches Filmmuseum di Francoforte.

Saranno 18 gli eventi in tutta Italia, dalla Sicilia al Trentino, con le proiezioni di 18 film italiani recentissimi e la partecipazione dei loro registi, che incontreranno il pubblico al termine delle proiezioni. Nella stessa giornata anche 4 proiezioni in Germania (Berlino, Francoforte, Heidelberg).

Per la prima volta nella storia del cinema italiano, una giornata per valorizzare il cinema italiano giovane, quello che nonostante i budget ridotti riesce a donare al pubblico emozioni e suggestioni che troppo spesso i film da botteghino non riescono ad offrire.

I giovani registi italiani hanno sposato l`iniziativa con contagioso entusiasmo:

"Un`iniziativa importante per valorizzare il cinema giovane, nuovo, urgente… lontano dal cinema anestetizzato, furbo e fatto a tavolino che propongono le tv italiane per pubblici poco critici e poco vivi", afferma Federico Rizzo, autore del piccolo gioiello Fuga Dal Call Center.

Parole di elogio anche da Davide Manuli, regista del pluripremiato Beket: "sono assolutamente entusiasta di poter presentare il mio Beket alla Sala Trevi di Roma per questa giornata di cinema nazionale organizzata da CinemaItaliano.info, che posso affermare in tutta tranquillità essere una delle poche realtà che funzionano davvero nel panorama nazionale".

"Con questa iniziativa onorevole i ragazzi di CinemaItaliano.info stanno dando la possibilità di far vedere qualcosa che probabilmente non si sarebbe mai potuto vedere nei circuiti che contano" – dice Toni D`Angelo, autore del documentario Poeti presentato alla scorsa Mostra di Venezia – "e si contribuisce a far respirare un po` il Filmstudio, il Nuovo Cinema Paradiso della Capitale, abbandonato dagli enti a cui della cultura non frega niente (se non per prendere i voti alle elezioni) e che purtroppo stenta a sopravvivere".

Luca Vullo, autore del pluripremiato documentario Dallo Zolfo al Carbone ha dichiarato: "In quanto giovane regista, sono fiero di partecipare a questo importante evento del cinema italiano. E` un chiaro segnale che la nuova cinematografia italiana indipendente esiste e racconta storie e temi molto interessanti. A tutti i miei colleghi auguro una proiezione ricca di spettatori attenti e un anno nuovo ricco di nuovi capolavori! Complimenti a Cinemaitaliano.info per l`iniziativa!"

Infine Stefano Amadio, regista di Mala Tempora: "Per me è un`ottima occasione per tornare a presentare Mala Tempora nei luoghi dove è stato girato, in quell`Abruzzo che è stato vittima del terremoto. Le giornata dedicata al cinema italiano dovrebbero essere molte di piu`, gli incontri fra autori e pubblico sono fondamentali per far conoscere un cinema che non ha la forza e i mezzi per farsi conoscere

(Fonte: Cinemaitaliano.info)

Leggi il programma completo qui

Lascia un commento