Un futuro digitale per le sale

“Una grande opportunità per la crescita del mercato”. Così Paolo Protti, presidente dell’Anec (Associazione Esercenti Cinema), giudica il protocollo sulle linee guida per favorire la digitalizzazione delle sale, concordato tra esercenti e distributori, la cui concreta applicazione partirà nei prossimi giorni. “Il digitale è la più grande rivoluzione dopo il colore – dice Michele Napoli, presidente dei distributori Anica – E’ normale che interessi tutti, anche per i forti risparmi che produce. Avevamo promesso di collaborare con l’esercizio, che ci aveva chiesto aiuto, e abbiamo trasformato la promessa in fatti concreti. Il protocollo che abbiamo definito, rappresenta uno dei primi e più avanzati esempi in Europa di tangibile collaborazione di tutta l’industria del cinema. Possiamo esserne orgogliosi”.“L’adesione al protocollo – precisa Protti – non è vincolante, ma tutte le distribuzioni che hanno partecipato agli incontri preparatori si sono dichiarate disponibili e sono convinto che anche la stragrande maggioranza degli esercenti approfitterà dell’occasione. I primi a poterne usufruire – ricorda Protti – saranno gli esercenti che hanno già provveduto ad installare il digitale nella propria sala”.

 

Fonte: Sentieri Selvaggi

Lascia un commento