Le interviste on the road di David Lynch




<<E’ UNO STRANO MONDO>> da Blue Velvet di David Lynch | Il way of life durante obama



Interview Project è un documentario interattivo prodotto dal regista David Lynch e dal figlio Austin Jack Lynch, visibile sul sito http://www.interviewproject.davidlynch.com, che raccoglie in centoventuno mini-documentari le interviste non strutturate a persone comuni incontrate casualmente in settanta giorni di viaggio sulle strade statunitensi, nei bar o in differenti locali, usando semplicemente una Sony V1U e prediligendo la luce naturale delle location.
Gli intervistati sono tutti membri della provincia americana che, colti nella loro quotidianeità, raccontano in soli cinque minuti la loro vita, il loro lavoro e le loro ambizioni riproponendo l’american dream ai tempi della Presidenza Obama.
I video nel sito sono accompagnati da una breve didascalia che introduce il protagonista, mentre mini-documentari, introdotti dallo stesso David Lynch, che li suggella ogni volta con l’espressione << Enjoy the Interview>>, sono scanditi dalla musica country e da dissolvenze di apertura.
Nel primo episodio, girato lo scorso giugno in California, protagonista è un certo Jeff, incontrato dalla troupe sul lato di una strada, che racconta del suo viaggio per andare a vivere nel deserto da solo, in un altro è Tommie Holliday incontrato in un parcheggio dell’Arizona dove vive con il suo cane, in un altro è Palmer Black dell’Utah che dichiara il suo amore per la pesca, in un altro ancora Gordon che professa il suo forte legame con il pacificismo, Clara del Colorado, Traci del Texas e Joseph King del Mississippi che sogna la ricostruzione della casa e una nuova famiglia dopo l’uragano Katrina che ha sconvolto New Orleans.
Un viaggio quindi a ritroso, come i viaggi controcorrenti che caratterizzano la filmografia di Lynch, sulle strade che portano dal West Coast all’East Coast: un’attuale e misteriosa corsa all’oro che parte questa volta dalla California e arriva allo Stato di New York indagando sui segreti della psiche americana.
In questi mini-documentari emergono tutti gli elementi narrativi del cinema di Lynch: i temi del viaggio, dell’american dream, del lato perverso e umano della provincia americana, del mistero, della lotta fra il bene e il male, della strada e del contrasto tra il buio e la luce, del legame tra il sogno e la realtà così come emergono gli elementi più tecnici, legati allo stile visivo come il colore, che, sebbene così sia sempre nitido, cela un lato imprevedibile.

 

Lascia un commento