Amabili resti | Creature oltre il cielo








“Ecco gli amabili resti cresciuti intorno alla mia assenza;
Quei legami – talvolta tenui, talvolta frutto di grandi sacrifici… ma per lo più
magnifici – che si formarono dopo la mia scomparsa.”

 

La 14enne Susie Salmon viene brutalmente uccisa mentre torna a casa da scuola un pomeriggio di dicembre del 1973. Dopo la morte, Susie (l`enfant prodige Saoirse Ronan) resta prigioniera in una dimensione surreale, stretta tra cielo e terra. Da là osserva la sua famiglia. I genitori inconsolabili e ossessionati dal ricordo, Mark Wahlberg e Rachel Weisz. L`eccentrica e ironica nonna, Susan Sarandon. Il ragazzino di cui è stata innamorata. La sorella e il fratellino. Il grigio e insospettabile vicino, uno straordinario Stanley Tucci, candidato all`Oscar per il ruolo.

Il romanzo di Alice Sebold è portato sullo schermo da Peter “Signore degli Anelli” Jackson che tratteggia una pellicola delicata e onirica. Sempre in bilico tra noir e momenti di luce splendida e accecante, speranza e dolore devastante. Spietata, poetica e magica. Complici le musiche di Brian Eno. Una pellicola sui legami profondi dell`amore oltre la morte. In cui uno sconvolgente omicidio si trasforma in un viaggio nei labirinti della memoria e dell`orrore, fino ad uno struggente finale.

Francesca Bani

Lascia un commento