C’era una volta l’anteprima in sala

Nuove forme di diffusione | "Anteprima casalinga" per La bocca del lupo 

Lunedi’ 15 febbraio alle ore 21.10 “La bocca del lupo” di Pietro Marcello è stato presentato in anteprima in streaming sul sito di Mymovies ad una platea virtuale di circa trecento invitati tra giornalisti, personaggi dello spettacolo e appassionati di cinema attraverso una trasmissione multicast, che, consentendo ai più utenti di vedere l’evento nello stesso momento, ha riprodotto fedelmente sul web la modalita’ fruitiva della sala cinematografica.

Si tratta del primo esperimento nel cinema italiano di anticipare la visione in sala, prevista per questo film a partire dal 19 febbraio, con l’anteprima sul web: un progetto innovativo che nasce da un’idea di Mymovies di sviluppare forme di diffusione alternative, come la condivisione di film con una platea virtuale modificando anche la fruizione, che è caratterizzata prevalentemente da servizi on demand, in base ai quali l’utente sceglie quando e cosa vedere.

Il pubblico, che ha visto in anteprima sul web, è stato comunque selezionato tra quegli spettatori, che dopo aver richiesto gratuitamente l’invito a Mymovies, hanno superato un test per verificare il possesso dei requisiti minimi, come la capacità di calcolo e la banda disponibile in grado di garantire la qualità della fruzione del film che si è avvalso della tecnologia Akamai HD ed è stato trasmesso a un bitrate variabile tra 700 kbps e 3000 kbps.

Gli stessi critici cinematografici, come Paolo Mereghetti, hanno notato come questo film si adatti al linguaggio della sperimentazione in quanto legato ad un cinema “che cerca nuove strade espressive ed è determinato a sperimentare per arrivare al pubblico”.
Il film di Pietro Marcello, che ha esordito in radio nel 2002 con il documentario Il tempo dei magliari, è una trasposizione cinematografica dei luoghi, popolari e popolati, e delle anime cantate da Fabrizio De Andrè. E’ una storia d’amore di diseredati nei vicoli della città di Genova che ha ottenuto finora molti riconoscimenti nei festival, vincendo la 27esima edizione del Torino Film Festival e il Premio Caligari e il Teddy Award al Festival di Berlino 2010.

Il trailer del film
 

Lascia un commento