“Boris” colpisce ancora! 3a stagione per la fuori-serie della Tv italiana

Graffia come carta vetrata, è premiata dalla critica e piace ai giovani.
Prodotta da Wilder per Fox Channels Italy e regina della seconda edizione del RomaFictionFest (vincitrice dei 2 premi principali incluso quello come Miglior lunga serie in assoluto) torna sul piccolo schermo "Boris" dal 1° marzo alle 22:45 su FX (Canale 119 di Sky).
 
"Boris" è una dissacrante e velenosa meta-fiction: narra le vicissitudini di una troupe che sta girando una fiction all`amatriciana. Con questo pretesto sbeffeggia un intero mondo, quel piccolo schermo specchio del Paese. Denaro, corruzione, droga, raccomandazioni… Fiction superata dalla realtà o che viaggia di pari passo con essa. Temi forti affrontati con mano leggera e divertente. Tormentoni comici e guest star (la nuova serie vedrà ospiti: Filippo Timi, Laura Morante, Paolo Sorrentino, Massimiliano Bruno…).

Un mega evento al teatro Palladium di Roma per lanciarla, il 25 febbraio scorso, con tanto di folla schiacciata all`entrata. Proiezione in anteprima dei primi tre episodi dell`attesissima nuova stagione e tutto il cast al completo. Mancano solo Stanis il divo, alias Pietro Sermonti e il capo elettricista Biascica, l`attore Paolo Calabresi. Assenti giustificati (sono in tournée teatrale) inviano un divertente video di saluto.

Guida la galleria di attori e crew René Ferretti (Francesco Pannofino, voce storica di George Clooney, Denzel Washington e Antonio Banderas) vulcanico e irascibile regista, diretto e verace, questa volta si impegnerà a realizzare la mitica fiction di qualità. Sfilano Caterina Guzzanti, l`autoritaria assistente alla regia, angelo custode di René; Alessandro Tiberi, lo stagista di lei innamorato, condannato a fotocopie e caffé; Antonio Catania, Lopez, emissario della Rete con un`unica missione: fare ascolti. Carlo De Ruggieri, l`occhialuto infimo stagista che contando su uno zio “protettore” sale di colpo di livello. Ninni Bruschetta, Duccio, mediocre direttore della fotografia “tira su con il naso” ed è solo capace di aprire le luci al massimo o chiuderle. Roberta Fiorentini, Itala, segretaria di edizione “portinaia”. E il nuovo acquisto Angelica Leo, Fabiana l`attrice, talentuosa e docile spiazza tutti sul set perché non è la solita raccomandata…

Il teatro viene giù dagli applausi e complice la sigla di Elio e le Storie Tese, maestri d`ironia caustica, ci lasciamo trascinare nei meandri del set Tv. Un pesce rosso nuovo di zecca come portafortuna – si chiama Roger Federer come il tennista, è una passione di René – e chiuso il capitolo de “Gli Occhi del cuore” lagnosa e lacrimosa soap arriva “Medical Dimension”, finalmente una fiction di livello, un dramma forte e vero. Ma sarà proprio così?
 
Francesca Bani
 

Lascia un commento