Oscar: The Hurt Locker trionfa su Avatar. Tutti i premi

La Bigelow è la prima regista premiata | Delusione per Avatar

The Hurt Locker di Kathryn Bigelow trionfa all`ottantaduesima edizione degli Oscar portandosi a casa ben sei statuette. E i premi sono di quelli che pesano: miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura originale, miglior montaggio sonoro, miglior sonoro e miglior montaggio. Solo tre statuette ad Avatar, il kolossal diretto da James Cameron, ex marito della Bigelow: miglior scenografia, migliore fotografia e migliori effetti speciali. Delle tre candidature italiane per la sceneggiatura di The Messenger, il trucco de Il divo e la fotografia di Avatar, solo quest`ultima si trasforma in premio. Il calabrese Mauro Fiore si è, infatti, portato a casa un meritatissimo riconoscimento per il grande lavoro svolto al fianco di Cameron. Vera trionfatrice della serata è stata Kathryn Bigelow, la prima donna regista ad aver ricevuto l`Oscar. Tra la commozione, la cineasta ha dedicato il premio a “tutti gli uomini e le donne che portano un`uniforme in ogni parte del mondo. E non soltanto i soldati, ma anche i vigili del fuoco sempre pronti per noi nel momento del bisogno”.

 

Tutti i premi:
 
Miglior film
The Hurt Locker
Bastardi senza gloria
Tra le nuvole
Precious
Up
An Education
A Serious Man
The Blind Side
District 9
 
Miglior regia
James Cameron (Avatar)
Kathryn Bigelow (The Hurt Locker)
Quentin Tarantino (Bastardi senza gloria)
Jason Reitman (Tra le nuvole)
Lee Daniels (Precious)
 
Miglior attore protagonista
Jeff Bridges (Crazy Heart)
George Clooney (Tra le nuvole)
Jeremy Renner (The Hurt Locker)
Colin Firth (A Single Man)
Morgan Freeman (Invictus)
 
Miglior attrice protagonista
Sandra Bullock (The Blind Side)
Meryl Streep (Julie & Julia)
Carey Mulligan (An Education)
Gabby Sibide (Precious)
Helen Mirren (The Last Station)
 
Miglior attore non protagonista
Christoph Waltz (Bastardi senza gloria)
Woody Harrelson (The Messenger)
Stanley Tucci (Amabili resti)
Christopher Plummer (The Last Station)
Matt Damon (Invictus)
 
Miglior attrice non protagonista
Mo’nique (Precious)
Anna Kendrick (Tra le nuvole)
Vera Farmiga (Tra le nuvole)
Penelope Cruz (Nine)
Maggie Gillenhaal (Crazy Heart)
 
Miglior sceneggiatura originale
Bastardi senza gloria
The Hurt Locker
A Serious Man
The Messenger
Up
 
Miglior sceneggiatura non originale
Tra le nuvole
Precious
An Education
District 9
In the Loop
 
Miglior direzione della fotografia
Avatar
Harry Potter e il principe mezzosangue
The Hurt Locker
Il nastro bianco
Bastardi senza gloria
 
Migliori musiche
Avatar
Fantastic Mr. Fox
The Hurt Locker
Sherlock Holmes
Up
 
Migliori scenografie
Avatar
Parnassus
Nine
Sherlock Holmes
The Young Victoria
 
Migliori costumi
Bright Star
Coco avant Chanel
Parnassus
Nine
The Young Victoria
 
Miglior montaggio
Avatar
District 9
The Hurt Locker
Bastardi senza gloria
Precious
 
Miglior film straniero
The Secret in Their Eyes (Argentina)
Un profeta (Francia)
Il nastro bianco (Germania)
Ajami (Israele)
Il canto di Paloma (Perù)
 
Miglior montaggio effetti sonori
Avatar
The Hurt Locker
Bastardi senza gloria
Star Trek
Up
 
Miglior sonoro
Avatar
The Hurt Locker
Bastardi senza gloria
Star Trek
Transformers – La vendetta del caduto
 
Migliori effetti visivi
Avatar
District 9
Star Trek
 
Miglior cartone animato
Up
The Fantastic Mr. Fox
La principessa e il ranocchio
Coraline e la porta magica
The Secret of Kells
 
Miglior canzone originale
Almost There (La principessa e il ranocchio)
Down in New Orleans (La principessa e il ranocchio)
Loin de Paname (Paris 36)
Take it All (Nine)
The Weary Kind (Crazy Heart)
 
Miglior cortometraggio d’animazione
French Roast
Logorama
A Matter of Loaf and Death
The Lady and the Reaper
Granny O’Grimm’s Sleeping Beauty
 
Miglior cortometraggio-documentario
China Unnatural Disaster
The Last Campaign of the Governor Booth Gardner
Music by Prudence
The Last Truck
Rabbit à la Berlin
 
Miglior cortometraggio
The Door
Kavi
The New Tenants
Miracle Fish
Instead of Abracadabra
 
Miglior makeup
Il divo
Star Trek
The Young Victoria
 
Miglior documentario
Burma VJ
The Cove
Food, Inc.
The Most Dangerous Man in America
Which Way Home

 —————————————————————————————————————————————-

La foto curiosa
James Cameron tenta di strozzare, ironicamente (?), l’ex moglie Kathryn Bigelow che lo ha battuto soffiandogli la statuetta di miglior film e regia.

 

Lascia un commento