3D. Interviene l`Associazione per difesa e orientamento consumatori

Controindicazioni del 3D | Le proposte di Adoc

L`associazione nazionale per la difesa e l`orientamento dei consumatori (Adoc) interviene nel discorso sul cinema 3D. Sconsiglia la visione di film in 3D ai minori di 6 anni e propone di distribuire un foglio che illustri le controindicazioni degli occhiali 3D. Oltre a ciò, secondo  l`associazione, sarebbe inoltre auspicabile una pausa all`interno di ogni spettacolo del genere. Perché, come ha spiegato Carlo Pileri, presidente di Adoc: “Molti cinema, soprattutto i multisala, non prevedono un intervallo nei film proiettati in 3D, con il rischio di ripercussioni dannose per i consumatori”.

Lascia un commento