Agora | La forza della sapienza

αγορά | Dal 23 aprile al cinema il nuovo film di Amenàbar

Dal 23 aprile sarà nelle sale cinematografiche, distribuito dalla Mikado e realizzato con un budget di cinquanta milioni di euro, Agora di Alejandro Amenàbar con l’attrice inglese Premio Oscar Rachel Weisz, Max Minghella, Oscar Isaac, Ashraf Barhoum, Michael Lonsdale e Rupert Evans. L’eclettico regista spagnolo, che in ogni film è sceneggiatore e autore delle musiche, torna alla regia proponendo un ritratto femminile del passato: dopo aver mostrato le paure e le scoperte macabre della laureanda spagnola Angela nell` esordio cinematografico Tesis ( 1996 ), le ossessioni di Grace nel film horror The Others ( 2001), con Nicole Kidman che contribuì a far conoscere in ambito internazionale il giovane regista ventinovenne, in Agora racconta la vita della martire pagana Ipazia, uccisa perché avversa al cristianesimo.

Sceneggiato sempre insieme a Mateo Gil, Agora è un film epico e drammatico sulla filosofa neoplatonica e scienziata Ipazia, che visse ad Alessandria d’Egitto tra il quarto e quinto secolo  d.C. difendendo il patrimonio della biblioteca alessandrina e quindi la libertà di pensiero e i diritti democratici, che erano nati nelle αγόραις ateniesi del V secolo e diffusi da Socrate e dai suoi discepoli, come Platone e i neo-platonici. Ipazia, come Socrate, non ha lasciato testi scritti, ma grazie alla sua ars oratoria e soprattutto alla libertà di pensiero contribuì agli sviluppi del sapere scientifico soprattutto nei campi della matematica ( la geometria quantitativa piana e solida, la trigonometria, l`algebra, il calcolo infinitesimale ) e dell’astronomia.
Presentato fuori concorso alla scorsa edizione del Festival di Cannes, il film ha già vinto nella cattolica Spagna sette premi Goya, ma esce solo in questa settimana nella “laica” Italia.

 

Lascia un commento