Oceani 3D | Un tuffo dove l`acqua è più blu…

Il meraviglioso mondo degli oceani | In viaggio con la Tartaruga

Primo film subacqueo girato interamente in Digital 3D, presentato dal figlio del celebre esploratore e oceanografo Cousteau, Jean-Michel, scritto e diretto dai fratelli Jean-Jacques & François Mantello. Un meraviglioso omaggio agli oceani, una lunga immersione in un universo blu profondo, un incantevole viaggio a bordo di un`astronave speciale: la Tartaruga Caretta caretta.

La vita sul nostro pianeta ha avuto origine proprio da qui. Sette anni di riprese, 1500 ore di girato sott’acqua e 200 ore di filmati scelti per il montaggio. Tutto questo per svelare un ecosistema infinitamente ricco e fragile. Che spazia dalle Kelp Forests della California – una giungla subacquea con alghe che raggiungono i 30 metri di altezza – alla Grande Barriera Corallina Australiana fino a Roca Partida in Messico, dimora di migliaia di squali. Vedrete il delicato Drago di Mare, le Megattere e i Capodogli, la danza lucente di migliaia di Sardine argentate, Squali Tigre e Leoni Marini. L`affascinante Ballerina Spagnola e il velenoso Pesce Scorpione.

Il placido Lamantino, creatura dal volto quasi umano che ha dato origine alla leggenda delle sirene. Una stupenda e rara Balena Bianca, l`altera processione degli Squali Martello, l`armoniosa Manta Gigante, i giocosi Delfini Maculati. La sanguinosa caccia degli Squali e il pacifico Squalo Balena, il pesce più grande del pianeta che si nutre solo di plancton. E poi relitti sottomarini, Anemoni di Mare e Pesci Pagliaccio…

Sarà forte il desiderio di proteggere tutte queste meravigliose creature poiché dall`Orca assassina all`innocuo Polpo, tutti gli esseri che vedrete sono a rischio di estinzione.
Nella versione italiana il documentario è raccontato dal trio di comici Aldo, Giovanni e Giacomo, che offrono una vera performance con battute e gag a raffica. I vivaci dialoghi scritti e diretti da Pino Insegno e Francesca Draghetti rischiano talvolta di soffocare la poesia della vita sottomarina – la voce originale era quella soffusa e morbida del premio Oscar Marion Cotillard.

Francesca Bani

 

Lascia un commento