Sulle note improvvisate del jazz storie di amati e amanti…

Chi l’ha visti? | Rassegna estiva sul cinema in Tv

Vi siete divertiti con Il Mattatore di Gassman, avete scoperto quanti mattatori trasformisti, truffatori, travestiti emulano Gerardo, vi siete stupiti per il lato romantico e premuroso dei giornalisti nel film Vacanze Romane, avete sognato di muovervi anche voi, come la Principessa Anne, nella città eterna senza clacson assordanti e senza traffico, avete riso vedendo in Mortacci  l’episodio di Sergio Rubini, il soldato ritenuto morto e già santificato come eroe nel suo paese di origine?
 
Allora vediamo quali film sono in programmazione questa settimana.
 
Sui nuovi canali digitali tematici, come Rai Movie, sabato 3 luglio alle ore 22.55 viene trasmesso Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Elio Petri ( Italia 1970 ). Premio speciale della giuria al Festival di Cannes e Oscar come miglior film straniero, è il film che riflette attraverso la storia del capo della sezioni omicidi sul potere e sui modi in cui si esercita e si manifesta. Lunedì 5 luglio alle ore 9.00, sempre su Rai Movie, si passa dalla musica di Ennio Morricone al jazz del trombettista Miles Davis: lo sfondo musicale, in alcune scene improvvisato, del film Ascensore per il patibolo  ( Francia 1957) di Louis Malle. E’ il primo film del regista francese che anticipa lo stile cinematografico della Nouvelle Vague, già visibile dalla camminata di Jeanne Moreau. Poi, dal raffinato bianco e nero francese, si arriva ai colori – ma non proprio bianco, rosso…- di Cuori nella tormenta ( Italia 1984 ), in onda su Rai Movie alle ore 19.10, con l’inedita coppia Carlo Verdone e Lello Arena: un metacinema strepitoso, che colpisce per l’attenzione ai particolari, come il vestiario intimo del marinaio Walter, e per la comicità di un romano e napoletano doc.
 
Mentre sulla vecchia televisione generalista in programmazione lunedì 5 c’è il film Tutta la vita davanti di Paolo Virzì ( Italia 2008 ), uno dei film sul precariato, ancora tristemente attuale ( i dati Istat sull’aumento del tasso di disoccupazione giovanille in Italia lo confermano ), girato dal regista livornese di Ferie d’agosto che affida alla reatina Sabrina Ferilli il ruolo perfetto e azzeccato di una manager di un call-center.
 
Per gli appassionati della commedia all’italiana, la seconda puntata de La valigia dei sogni, in onda su La7 lunedì 5 alle ore 21.30, è dedicata al film Venga a prendere il caffè… Da noi di Alberto Lattuada ( Italia 1970 ), che anticipa quel filone di film italiani a sfondo sessuale sulla scoperta del corpo, che sul finire degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta hanno testimoniato l’emancipazione della società italiana, come Il Decameron di PierPaolo Pasolini e Vedo Nudo di Dino Risi. Mentre martedì 6 luglio su Rete 4 c’è Straziami ma di baci saziami sempre del regista Dino Risi.
 
Da segnalare anche i programmi storici come Correva l’anno e Gli archivi della storia, in onda venerdì 9 su Rai3, che impiegano immagini tratte da film per analizzare periodi della storia contemporanea. Legami storici poi sono presenti nel film La caduta degli dei di Luchino Visconti ( Italia 1969 ), in onda sabato su La7 alle ore 1.30, che attraverso le vicende di una famiglia dei von Essenbeck affronta l’ascesa del nazismo.
 
C’è sempre poi l’accurata programmazione di Fuori Orario. Cose ( mai ) viste, in onda su Rai3 a partire dall’1.15, subito dopo le note di Because the night di Patti Smith montate su L’atalante di Jean Vigo.
 
Soddisfatti?
 
Primo articolo
 
Alessandra Alfonsi
 

Lascia un commento