Valley of the Dolls | La Valle delle Bambole



Inizia con La valle delle bambole, la rubrica – curata dalla nostra Francesca Bani – dedicata ai film che pur avendo fatto la storia del cinema sono troppo spesso dimenticati dalla critica e dal pubblico di oggi…

Cuori di Barbie | Nella gabbia dorata del successo

"Devi scalare una montagna alta come l`Everest prima di finire nella Valle delle Bambole. È un`arrampicata feroce, e quando sei sul picco più alto, sul picco del successo, e aspetti la gioia assoluta, il perfetto appagamento, e non vengono, allora li cerchi in una fiala o in una pillola. Ed è così che precipiti, nella Valle delle Bambole".

Una pellicola del 1967, drammatica e tutta al femminile, tratta dal romanzo di Jacqueline Susann. Tre ingenue e bellissime provinciali sbarcano a New York in cerca della celebrità.

Anne Welles (Barbara Parkins) affascinante brunetta diviene prima segretaria di un`avvocato teatrale, innamorandosi del seducente e inaffidabile Lyon Burke (Paul Burke). Scoperta poi da un magnate di prodotti di bellezza ne diventa la famosa testimonial.

Neely O`Hara (Patty Duke) è una meravigliosa cantante che sfonda a Broadway e da lì ad Hollywood il passo sarà breve.

Jennifer North (l`incantevole e sfortunata Sharon Tate: fu massacrata il 9 agosto 1969 dai seguaci di Charles Manson, nella sua casa di Beverly Hills, era all`ottavo mese di gravidanza) ha solo il suo bel corpo da mettere a frutto. E lo fa passando da un amante ricco all`altro finché non conosce e sposa un famoso cantante Tony Polar (Tony Scotti).

Helen Lawson (Susan Hayward, sostituì Judy Garland inizialmente scelta per la parte) è la diva matura sul viale del tramonto.

La vita non sarà tutta fiorita di rose per le tre ragazze, depressione, droga, alcool e psicofarmaci le attendono dietro la curva del trionfo.

L`anziana Helen è l`unica che riesce a sopravvivere nella gabbia dorata del successo, solitaria e cinica.

Dirige Mark Robson, Dionne Warwick canta il tema portante.

Francesca Bani
 

Lascia un commento