Tutti per uno…Uno per tutti

Chi l’ha visti? | Rassegna estiva sul cinema in TV

 
Mentre alla Mostra di Venezia il film a sorpresa di questa edizione è stranamente il cinese Le fosse di Wang Bing, un documentario sui deportati del campo di Jiobiongan ambientato nella Cina degli anni Cinquanta, e il film cileno Post Mortem di Pablo Larrain ha già trovato un distributore, sul canale di RaiMovie Stefania Rocca, nella rubrica CiakPoint. 67. Mostra Internazionale, interpreta il ruolo di una conduttrice televisiva, che accoglie e intervista sul tappeto rosso i protagonisti del Festival con grande classe e vera passione cinematografica, rivelandosi la vera diva del Festival.
 
Anche i palinsesti televisivi di questa settimana sono ancora persi sulle gondole, trascinati a volte da insoliti e divertenti gondolieri come il Sordi di Venezia, la luna e tu: non ci sono più in programmazione i film presentati nelle scorse edizioni del Festival, ma quelli comici di registi e con attori che in questa edizione del Festival sono stati omaggiati nella retrospettiva La Situazione Comica.
 
Ecco dunque su Rai Movie sabato alle ore 2.55 il riso amaro di Troppo Forte di Carlo Verdone, al Lido con Compagni di Scuola ( Italia 1988 ) e su quello televisivo con le storie raccontate dal moro-rambo Oscar Pettinari, mentre gioca al flipper, mentre è Cinecittà con i figli del pianeta nero, mentre taglia la cipolla nel super-attico, mentre è in ospedale per l’esportazione della superflua milza, che solo per la sua bontà romana ha rinunciato a denunce di plagio nei confronti di Stallone, il monicelliano L’audace colpo dei soliti ignoti di NannyLoy ( Italia/Francia 1959 )con il mitico cast formato dal fotografo Tiberio, dal pugile Peppe, dal siciliano Ferribotte e dal ladro Mario impegnati in un colpo a Milano, in onda sabato alle ore 6.45, il napoletano Operazione San Gennaro di Dino Risi ( Italia/ Francia 1966 ), il divertente e ancora attuale I nuovi Mostri, in onda domenica alle ore 17.00, il femminile Pane e Tulipani di Silvio Soldini, in onda lunedì alle ore, e il femminista La ragazza con la pistola di Mario Monicelli ( Italia 1968 ), in onda mercoledì alle ore 8.40.
 
Il genere documentarista è invece in questa settimana rappresentato televisivamente da Bowling a Columbine ( Usa 2002 ), il primo importante documentario di Micheal Moore, che analizzando e ricostruendo la strage nella Columbine High School di Littleton in Colorado, denuncia il drammatico problema statunitense dell’uso delle armi da fuoco da parte dei minorenni e non solo, mentre l’adattamento cinematografico, che proprio in questa Mostra è stato molto visitato, è rappresentato da La ciociara di Vittorio De Sica, che attraverso lo stile di Cesere Zavattini affida il ruolo di Cesira, narrato da Alberto Moravia, a Sofia Loren, Oscar per la migliore interpretazione.
 
L’altra Sofia, quella apparsa come figlia di Mike Corleone nel Padrino I e nel Padrino III del padre Francis, al Lido con Somewhere, è sui canali televisivi con Il giardino delle vergini suicide ( Usa 1999 ) in onda su Rete 4 alle ore 23.45, anche questo un altro adattamento cinematografico impreziosito dalla colonna sonora curata dal duo francese degli Air.
 
Per le qualità attoriali si devono segnalare Il Papà di Giovanna di Pupi Avati con Alba Rohrwacher, giovane attrice italiana al Lido con ben due film Sorelle mai di Marco Bellocchio e La solitudine dei numeri primi di Saverio Costanzo, e La schiavata, di Abdel Kechiche ( al Lido con Venus Noire ): un gradevolissimo film con giovani attori francesi, che nei quartieri periferici francesi, si improvvisano attori teatrali portando sul palcoscenico gli amori e le delusioni.
 
Scartati anche loro?
 
 
 
Primo Articolo
 
Secondo Articolo
 
Terzo Articolo
 
Quarto Articolo
 
Quinto Articolo
 
Sesto Articolo
 
Settimo Articolo
 
Ottavo Articolo
 
Nono Articolo
 
Decimo Articolo
 
 
Alessandra Alfonsi
 

 

 

Lascia un commento