Sulle tracce di Un pugno di polvere

Un pugno di polvere | Un grande Gary Cooper

All’epoca in cui fu girato Un pugno di polvere, Gary Cooper occupava già un posto tra i grandi del cinema, avendo vinto due Oscar e interpretato pellicole come Per chi suona la campanaMezzogiorno di fuoco. Questo film poco noto e bellissimo, che esce nel 1958 con la regia di Phillip Dunne, è un ritratto perfetto di come fosse in realtà l’attore, perché nessuno fu più antidivo di Cooper.

Si racconta la storia di un uomo onesto, Joseph Chapin, unito in matrimonio ad una donna, Edith Chapin (Geraldine Fitzgerald), malvagia quanto ambiziosa, che si trova attorniato da politicanti disonesti ed approfittatori. Sono loro a colpirlo alle spalle quando sta per diventare vice governatore di uno stato e, in prospettiva, Presidente degli Stati Uniti; nel momento in cui sta per essere annunciata la nomination, la losca squadra dei falsi amici, infatti, ottiene il suo ritiro dalla competizione, minacciandolo velatamente di divulgare uno “scandalo” che fa capo alla sua famiglia: la gravidanza della figlia Ann (Diane Varsi), innamorata di un giovane suonatore di tromba.

Il ritiro dalla vita politica e l’abbandono della casa paterna da parte della figlia, costretta ad abortire e logorata dal rapporto con la madre, colpiscono nel profondo Joseph che finalmente comprende la meschinità di sua moglie. Ripresosi dallo shock, l`uomo decide di andare a trovare la figlia a New York, dove però si imbatte nella coinquilina di Ann, Kate (Suzy Parker), di cui si innamora perdutamente, ricambiato, al punto di chiederle di sposarlo. Più tardi si renderà conto della forte differenza di età, giungendo ad interrompere la relazione quando, imbattendosi casualmente in un amico di Kate, viene scambiato per suo padre.

Tornato a casa, disperato, Joseph perde ogni interesse per la vita ed è sopraffatto dal vizio del bere. In questa spirale di sofferenze, riceva la visita di Ann che, all’oscuro di tutto, gli racconta della sua amica Kate, che, sebbene si stia sposando, ha amato una sola volta nella vita la persona sbagliata: un uomo sposato… Jospeh muore d`infarto, ma il giorno delle nozze di Kate, quest`ultima dona alla sua damigella d`onore, Ann, un bellissimo rubino regalatole dal suo unico, perduto, amore. Antico gioiello di famiglia, la pietra preziosa fa scoprire ad Ann la travolgente, se pur breve, passione vissuta dal suo adorato papà.  

Pur non avendo avuto alcun riconoscimento ufficiale, Un pugno di polvere resta nella memoria per la mano sicura della regia e la ricercatezza dell`ambientazione, ma soprattutto per l`eccellente prova di un Gary Cooper, già malato ed avanti con gli anni, che ha sul volto i patimenti del proprio personaggio.

Magda Errico

Leggi anche:

Sulle tracce di Notorius . L`amante perduta

Sulle tracce di Via col vento 

Sulle tracce di Indovina chi viene a cena? 

Sulle tracce di Sabrina

Sulle tracce di Il buio oltre la siepe

Lascia un commento