Diciotto anni dopo vince il premio Age a Pescasseroli

Premi a Cortellesi, Sandrelli, Scola, Solfrizzi e Trovajoli | Comunicato stampa

La serata finale del Premio Age, seconda edizione della rassegna dedicata alla sceneggiatura e alla nuova commedia italiana, condotta con la consueta simpatia da Simona Marchini, ha incoronato Edoardo Leo e Marco Bonini per il film Diciotto anni dopo. Entrambi firmano il copione e ne sono interpreti per la regia dello stesso Edoardo Leo. Il Premio alla Sceneggiatura giunge al termine di un`ampia selezione sulle opere prime e seconde scelte da una giuria altamente qualificata, con Ettore Scola presidente e poi Dacia Maraini, Marco Risi, Riccardo Milani, Silvia Scola, Doriana Leondeff, Paolo D`Agostini, Ernesto Paolo Alba.

Gli altri Premi Age sono andati a Paola Cortellesi quale protagonista e interprete della commedia italiana non solo cinematografica, ad Emilio Solfrizzi per l`affermazione nel cinema e tv delle ultime stagioni, e per il complesso dell`opera – semplificato nella nota formula di Premio alla Carriera – a Stefania Sandrelli, Ettore Scola e al Maestro Armando Trovajoli. Il pubblico ha accolto la sfilata dei vincitori con lunghi applausi e visibile divertimento. Perfino commossi nell` accogliere l`annuncio dell`omaggio già fissato per il prossimo anno al loro straordinario, generoso e riconoscente "concittadino acquisito" di Pescasseroli. Certi di non dimenticare mai Agenore Incrocci detto Age. 

Lascia un commento