Fabrique du Cinéma – Cinema, Musica e Mostre

PROGRAMMA GIUGNO 2012 nel nuovo spazio estivo dell’EUR

Data: Programma del 3 luglio, 19.00 – 02.00
Ingresso: LIBERO
Location: 900 LAB, Piazza Guglielmo Marconi 26/B – EUR, Roma

Fabrique du Cinéma ESTATE, un evento che mette insieme i migliori cortometraggi italiani, le band di musica live emergenti e l’esposizione di artisti di talento. L’obiettivo è di dare risalto ai talenti emergenti del cinema, grazie anche al contributo di artisti già affermati. Durante questo appuntamento sarà dato spazio aI fenomeno in assoluto del 2011: le web series. Il successo di tale format è davvero sbalorditivo, specie se paragonato alle grandi produzioni televisive che, nonostante gli alti costi, trovano sempre più difficoltà. Quella della fruizione di prodotti narrativi audiovisivi via web sembra diventare una strada sempre più percorsa, e sempre più aziende, oltre che giovani film makers e professionisti, cavalcano il successo di questo fenomeno.
Oggi parliamo con soddisfazione di Stuck – The Chronicles of David Rea e The Pills due prodotti di punta di questo genere. L’evento è supportato da Dailymotion, al secondo posto nel mondo tra i siti del suo genere, subito dopo l’americano YouTube.

PROGRAMMA 3 Luglio

  • Ore 19.00 APERITIVO CASA NOVECENTO
  • Ore 19.00 Dj set di, LEONARDO le musiche del cinema – Visual di MvM LAB
  • Ore 19.00 esposizione dal Giappone promossa da 夜 YORU
  • Ore 21.00 Concerto live DIECIUNITÀSONANTI
  • Ore 22.00 proiezione STUCK e THE PILLS
  • Interventi: MY MOVIES & WEB SERIES TV
  • Ore 23.00 Dj set di DJ LLOYD, funky e deep house

ARTI VISIVE E FILM
STUCK – THE CHRONICLES OF DAVID REA. David Rea è un esperto di blocchi esistenziali (emotional trainer) e ha un metodo tutto suo di “sbloccare” i suoi pazienti. Diviso tra le attenzioni di tre donne che controllano i suoi sensi di colpa, il suo cuore e i suoi soldi; aiutato dal suo imbarazzante avvocato; perseguitato da coloro che ha, più o meno indirettamente, danneggiato con il suo approccio terapeutico “pioneristico”, David cerca in ogni puntata di aiutare qualcuno mentre tutto il suo mondo cade a pezzi.
E’ una serie sulla manipolazione, spietatamente comica, pregna di sadismo sentimentale, in cui tutti si rivedranno. “Come”, si vedranno è un altro discorso! Il copione ha riscosso un discreto successo e ha permesso di formare un cast d’eccezione tra cui spiccano, oltre al coproduttore Riccardo Sardonè, Ivana Lotito, Vincenzo Alfieri, Valentina Izumi, Gaia Scodellaro, Stefano Masciolini e Mark Lawrence (di Band of Brothers).

THE PILLS. Una web series ideata e prodotta da Luca Vecchi, iniziata nel 2011 e che ha riscosso un successo incredibile, macinando visualizzazioni da primato. I contenuti prendono spunto dalla vita quotidiana di “twenty-something” universitari o post-universitari: la struttura a brevissimi episodi si presta bene a descrivere la condizione di eterni studenti. Sono le caratteristiche che dominano questo microcosmo tutto maschile abitato da romani un po’ narcisisti, un po’ immaturi, forse disorientati dalla precarietà dell’oggi italiano. Ma lasciando da parte il ritratto generazionale, il tono generale è sempre blandamente ironico, con punte demenziali esilaranti. Questa sera sarà proiettato in anteprima il nuovo episodio.

ESPOSIZIONE
夜 YORU. All’interno del progetto curatoriale della SF Artworking per l’estate 2012, Viviana Guadagno presenta 夜 YORU: un percorso che anticipa l’apertura del suo nuovo spazio espositivo ZooZone previsto per questo autunno a Roma in via Del Viminale. In giapponese la parola “Yoru” indica il momento in cui la notte diventa più scura dove la luna e le stelle sono più visibili a occhio nudo. A rendere più visibile le notti di questa estate romana saranno quattro artisti giapponesi: Il fotografo digitale FUKE-P, l’artista Tatsuo Uemon Ikeda, il performer Tsuneko Taniuchi e il videografo Kensuke Koike. La particolarità degli interventi artistici immergerà gli spettatori in un’atmosfera quasi surreale che contiene installazioni, video e fotografie molto lontane dalla visione di un Giappone stereotipato: in questo contesto l’attenzione è al centro di una produzione visiva manipolata da artisti che hanno saputo miscelare elementi d’oriente e d’occidente al fine di ricavarne e farne uno stile tutto loro unico e riconoscibile.

LA MUSICA
DIECIUNITÀSONANTI. Vincono nel 2007 il festival Talenti per Natura, organizzato da Lifegate Radio e nel 2008 suonano nel prestigioso festival Italia Wave; vengono segnalati dal portale Kataweb tra le prime 10 realtà indipendenti più interessanti del momento nel concorso per il MEI. Nel 2009 suonano all’Auditorium Parco della Musica di Roma insieme a Meg, Velvet e Blues Willies per la serata conclusiva di Avvertenze Generali; negli ultimi anni si dedicano alle registrazioni del loro primo full length, Manuale d’Ascesa e Caduta (ModernLife/Audioglobe) uscito ad Ottobre 2010, anticipato dall’ LP “Il vino buono ce l’hanno i ricchi” (Giugno 2010). Sono tra gli ospiti principali della rassegna Generazione X 2011, che li vede duettare con Samuele Bersani sul palco dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. Gli oltre 100 concerti negli ultimi tre anni e mezzo assicurano un live di altissimo livello.

DJ LEONARDO. Cresce musicalmente con influenze disco classic e hip hop americano. Inizia a suonare nei club underground della capitale (Goa Club – Bibliotechina), appassionato di vinili, i suoi set spaziano da dall’afro al funk alla disco classic.

DJ LLOYD. Cresce passando per quasi tutta la scena musicale dance. I set sono decisamente eclettici “nell’universo dance possono esseri fusi vari tipi di musica…e questo a me piace molto.. arrivo anche a mixare la musica classica a volte….ma penso che si debba sempre rispettare la pista poiché il deejay lavora proprio per far ballare la gente e non per sé”. Lloyd suona nei più importanti locali di Roma

Lascia un commento