Il film sul caso Cucchi al Farnese Persol di Roma, il 24 luglio

148 Stefano mostri dell’inerzia il documentario di Maurizio Cartolano sul caso Cucchi – vincitore ai Nastri d’Argento del Premio Speciale del SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani) sarà proiettato il 24 luglio a Roma al cinema Farnese Persol nell’ambito di una serata interamente dedicata ai documentari vincitori dei Nastri d’Argento.
La serata, a ingresso libero per il pubblico, inizierà alle ore 18,30 con la proiezione di: In arte Lilia Silvi, di Mimmo Verdesca, vincitore del premio per il Miglior documentario sul cinema. Alle ore 20,45 è previsto un incontro con i registi Maurizio Cartolano, Mimmo Verdesca, la produttrice Simona Banchi e il produttore Marco Alessi condotto da Laura Delli Colli, Maurizio di Rienzo e Angela Prudenzi.

Al termine dell’incontro ci sarà la proiezione di 148 Stefano mostri dell’inerzia che si è aggiudicato il Premio Speciale ai Nastri “per avere creduto con tenacia nella denuncia, anche politica e aver ricostruito con un documentario attento e appassionato una drammatica storia di inaccettabile violenza”. Il documentario di Maurizio Cartolano, da un’ idea di Giancarlo Castelli, è il tentativo di fare della vicenda Cucchi un atto di denuncia civile ampliando, alla luce dello sviluppo delle indagini e del tempo, una nuova e rivelatrice riflessione umana. La denuncia prende forma nel racconto attraverso la richiesta legalista di verità e giustizia, dichiarata dalle numerose e diverse testimonianze che nel documentario si susseguono. Soprattutto quelle dei familiari di Stefano Cucchi.

148 Stefano mostri dell’inerzia si aggiudica l’importante riconoscimento ai Nastri d’Argento – dopo il Festival internazionale del Film di Roma che lo ha presentato come evento speciale e numerose proiezioni in festival e rassegne in giro per l’Italia. 148 Stefano mostri dell’inerzia è stato prodotto da Simona Banchi e Valerio Terenzio per Ambra Group In collaborazione con Il Fatto Quotidiano che lo ha distribuito in edicola, ha il patrocinio di Amnesty International e Articolo 21. La serata terminerà con la proiezione di Tahir Liberation Square di Stefano Savona – Nastro d’Argento per il Miglior documentario.

Lascia un commento