Contest L’immagine del suono. Deadline 8 luglio

L’edizione 2013 del Contest L’immagine del suono si articola in due sezioni. La prima (IdS Standard) è rivolta ai giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, e si fonda non solo sulla qualità del racconto e del linguaggio cinematografico ma anche sulla sensibilità e abilità dei registi partecipanti nel saper interpretare in modo nuovo attraverso immagini opere musicali altamente conosciuta. Massima libertà sulle tematiche da trattare (purché non offensive del buon costume) e sulle forme, con apertura – oltre ai corti rispecchianti un’identità cinematografica tout court – a documentaristica, grafica e animazione.

Il soggetto cinematografico scelto dai partecipanti per il proprio corto dovrà comunque discostarsi da quello del film di cui il brano selezionato è stato colonna sonora. (es. se si dovesse decidere di utilizzare la colonna sonora di Giù la testa il corto non dovrà avere un soggetto ispirato al western). I corti dovranno essere della durata massima di 10 minuti).

Novità del Contest di quest’anno è la seconda sezione: Risate Sonore. Questa sezione è interamente dedicata alla comicità e si rivolge ad autori di età superiore a 18 anni di qualsiasi nazionalità, chiamati a realizzare brevi corti muti, senza dialoghi, della durata massima di 5 minuti ispirati alla slapstick comedy (gag, comiche, candid camera, ecc…), mettendo in scena situazioni ironiche e divertenti, anche individuando nuovi personaggi comici.

Seguendo le indicazioni riportate sul sito contest.cinevox.it, i partecipanti di entrambe le sezioni potranno caricare i propri filmati sul canale del Contest (www.youtube.com/immaginedelsuono) dove potranno essere votati dagli utenti di YouTube. I video più votati (30 per la sezione L’immagine del Suono e 15 per la sezione Risate Sonore) proseguiranno la gara e verranno valutati da una Giuria di qualità che decreterà i vincitori.

GIURIA e PREMI

I video di entrambe le sezioni che avranno ottenuto il maggior numero di voti su YouTube si aggiudicheranno il Premio Giuria Popolare, e accederanno automaticamente alla finale.

Gli altri video verranno invece valutati da una Giuria di qualità formata da esperti del settore che avrà il compito di selezionare i filmati finalisti e decretare i vincitori delle de sezioni della seconda edizione del Contest in occasione della Serata di Gala conclusiva.

Il Presidente Bixio assegnerà i Premi Speciali Cinevox a due video scelti tra tutti quelli che hanno partecipato al Contest, a prescindere dal gradimento manifestato dal pubblico e indipendentemente dal giudizio della giuria di qualità.

Il primo classificato della sezione IdS Standard riceverà un contributo in denaro per la realizzazione di un prodotto video per una delle campagne promozionali che Save The Children, Special Partner del Contest, promuove a favore dell’infanzia in Italia.

Il cortometraggio vincitore sarà anche proiettato nell’ambito dei Festival Internazionali Golfo dei Poeti, Viareggio Europa Cinema e CinemadaMare.

Vi saranno poi altri significativi riconoscimenti.

Vania Traxler Protti, prestigiosa distributrice di cinema, offre ad uno dei cortometraggi partecipanti la possibilità di essere abbinato ad un film da lei distribuito nelle sale.

La casa di produzione Publispei offre la partecipazione alla sua Factory.

Il vincitore del premio per la miglior regia otterrà un corso di specializzazione professionale sul rapporto tra Suono e Immagine nel Film, offerto da Accademia di cinema e televisione Griffith. Il vincitore del premio per la miglior sceneggiatura si aggiudicherà un corso di sceneggiatura di quattro settimane curato da Paolo Logli e Alessandro Pondi.

Il miglior attore e la migliore attrice avranno diritto ad un corso di formazione per doppiatori concesso dalla Scuola di doppiaggio di Teo Bellia. Chi avrà realizzato la migliore scenografia, potrà effettuare uno stage presso lo studio di Cinecittà dello scenografo Marco Dentici.

CinemadaMare offrirà a tutti i finalisti 10 corsi di perfezionamento cinematografico.

Verranno inoltre assegnati il Premio alla migliore idea e il Premio V-Lab al miglior corto proveniente da scuole di cinema, università/corsi universitari e istituti specializzati nello studio dell’arte cinematografica.

Lascia un commento