Quando meno te lo aspetti. La fiaba moderna di Agnès Jaoui e Jean-Pierre Bacri

Si ride e ci si mette in scena in Quando meno te lo aspetti (dal 6 giugno nelle nostre sale), nuova commedia sull’amore e le fiabe di Agnès Jaoui e Jean-Pierre Bacri. In una grande famiglia allargata (molto simile alla loro) dove coppie di ragazzi si trovano e si perdono, tra padri single e figli acquisiti, madri separate, musica e teatro. Un circo allegro e divertente, con un pizzico di malinconia, che narra che cosa accade Au bout du conte “alla fine della storia” come ben suggerisce il titolo originale: vissero davvero tutti felici e contenti?

Ironico, caustico talvolta, lieve eppure saggio, il film fa incontrare Laura (Agathe Bonitzer), ricca “principessa in attesa del suo principe”, con Sandro (Arthur Dupont), povero “Cenerentolo” pieno di talento musicale, e intreccia le loro vite con quelle di Pierre (Jean-Pierre Bacri), il padre di Sandro, convinto che la sua morte predettagli anni prima da un’indovina sia ormai prossima, e Marianne (Agnès Jaoui), zia di Laura, attrice fallita che organizza laboratori teatrali per bambini, a loro volta “Orco” e “Fata madrina”. E poi la madre, “Matrigna” di Laura, terrorizzata dalle rughe, e il padre “Re”, a capo di un impero industriale. Il misterioso critico musicale Maxime, “Lupo cattivo” che si imbatte nel bosco in una Laura mutata in “Cappuccetto Rosso”… Tante storie in un gioco di incastri e coincidenze. Un film che somiglia alla vita reale, dove c’è un lieto fine, ma non per tutti. Ci sono però quei piccoli miracoli che talvolta anche nella vita accadono.

Francesca Bani

Lascia un commento