I 400 sorsi, un concorso per corti dove l’acqua è protagonista. Entro il 30 giugno

Scade il 30 giugno il bando di partecipazione a I 400 sorsi, dedicato a cortometraggi in cui l’acqua è presente come elemento di socialità e/o come elemento urbano essenziale nella vita quotidiana delle nostre città: film che mostrano i diversi usi dell’acqua nei contesti urbani, che ambientano storie intorno a gesti e azioni in cui l’acqua è protagonista.

Sono ammesse al concorso opere di ogni genere, lingua e paese di produzione, realizzate su qualunque supporto, della durata massima di 30 minuti. Non è richiesto che le opere siano inedite. Ogni autore può inviare più opere.

Lascia un commento