Master di primo livello in Critica Giornalistica della Silvio d’Amico. Deadline: 19 ottobre

L’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” apre le iscrizioni per l’edizione 2014/2015 del Master di primo livello in Critica Giornalistica.
Il progetto vanta sin dal suo esordio nel 2006 la partnership del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani; nel 2008 il patrocinio del Consiglio Internazionale dell’UNESCO per il Cinema, la Televisione e la Comunicazione Audiovisiva (CICT), nel 2009 ha ricevuto il nullaosta dal Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica – che lo ha accreditato come Master di I Livello in grado di offrire un titolo di studio riconosciuto e l’attribuzione di 60 crediti formativi.

Il successo del progetto è da attribuirsi a un corpo docente composto da professionisti del mondo del giornalismo e della comunicazione e a una costante attività pratica garantita agli allievi dalla collaborazione con la testata giornalistica Recensito (www.recensito.net) e dai prestigiosi stage presso le aziende partner.
A rendere più appetibile l’edizione 2014/2015 è anche l’aumento del numero delle borse di studio previste, che passa da 6 a 9. Due di queste saranno erogate a copertura totale delle spese del Master, e una a copertura del 50%.
Tra gli insegnanti vi sono firme importanti della stampa italiana e professionisti del mondo della comunicazione come Carlo Freccero (autore televisivo ed ex Direttore di Rai Due), Rodolfo Di Giammarco e Leonetta Bentivoglio (La Repubblica), Massimo Marino (Il Corriere della Sera), Gianfranco Capitta (Il Manifesto), Bruno Torri, già Presidente del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, Ernesto Assante (La Repubblica), Marco Molendini (Il Messaggero), Sandro Cappelletto (La Stampa), Steve Della Casa (Radio Rai e Direttore Roma Fiction Fest), Michele Dall’Ongaro (Dirigente responsabile programmazione Radio Tre).
Non mancano, inoltre, momenti di approfondimento come i seminari dedicati al rapporto tra televisione e minori e quelli riservati all’ideazione, alla produzione e al mercato della fiction-tv.

Tra i partner che ospitano in stage i corsisti – offrendo un’opportunità che in alcuni casi si è trasformata in una concreta proposta di lavoro – vi sono realtà quali: RAI, Adnkronos, Fondazione Musica Per Roma, Agis-Anec Lazio, APT (Associazione Produttori Televisivi), Film Commission Torino-Piemonte, Wider Films. Sono poi partner del Master i teatri più importanti d’Italia (il Piccolo Teatro di Milano, l’Eliseo e il Sistina, l’Elfo Puccini, il Mercadante di Napoli, il Teatro Biondo di Palermo, Teatri di Vita di Bologna, il Teatro della Pergola di Firenze, Cantieri Teatrali Koreja di Lecce), Radio Città Futura, le agenzie di comunicazione Daniele Mignardi, MY Movies, Tiziana Rocca Comunicazione, Storyfinders, Fabi e Ghinfanti, le testate giornalistiche Huffington Post, Musica Jazz e Europa e, infine, la Cineteca di Bologna.

Il Master vuole offrire ai corsisti una preparazione non solo teorica, ma soprattutto pratica. “Raggiungiamo questo scopo sia nella didattica frontale, dove i docenti sono professionisti affermati provenienti dalle principali realtà editoriali del nostro Paese – afferma il Direttore dell’Accademia, Lorenzo Salveti – sia con il tirocinio giornalistico con la testata Recensito e le opportunità di stage in aziende leader nel settore del giornalismo e della comunicazione”.

Lascia un commento