Concorso Altr(l)ove. Festival del cinema marocchino. Entro: 10 maggio

ALMI, Associazione Lavoratori Marocchini in Italia, nell’ambito del 2FCM, Festival del Cinema Marocchino a Bologna II edizione, si fa promotrice del concorso video Altr(L)ove. Con scadenza il 10 maggio.

CONCORSO DI CORTOMETRAGGI ALTR(L)OVE
Il concorso è aperto a giovani creativi di qualunque nazionalità di età compresa dai 18 a 30 anni che parteciperanno con un opera che rientri nella produzione audiovisuale della durata di massimo 3 minuti (esclusi i titoli di coda), senza vincoli di genere o tecnica, siano essi cortometraggi, video- ricerca, fotografia, mini-documentari d’animazione: qualsiasi elaborato video fruibile, creativo e originale! La partecipazione è gratuita.

TEMA L’AMORE E L’ALTROVE
Il concorso è riservato a chi voglia raccontare per immagini e video una storia d’amore inserita nel contesto migratorio odierno.
L’amore oltre le frontiere, l’amore per una persona, per la propria terra vicina o lontana, l’amore per la famiglia vicina o lontana, l’amore a distanza o l’amore vicino, l’amore impossibile e quello forzato, l’amore per un interesse o per un luogo.

FINALITÀ CULTURALI SOCIALI E ARTISTICHE
ALMI si fa promotrice del concorso video Altr(L)ove in quanto crede che i media digitali suppliscano ad una rappresentazione spesso carente e distorta del fenomeno migratorio. I media digitali restituiscono la realtà così come viene colta dai diversi film-maker e dai generici fruitori di questa tecnologia. Fornendo informazioni importanti sull’Italia e sui contesti locali, sui paesi di origine e sui flussi migratori che non trovano spazio nei media a larga diffusione. Promuovono le espressioni culturali e sociali e possono garantire ai cittadini migranti pari opportunità di accesso e produzione delle informazioni, per lo sviluppo di una società fondata sulla pacifica convivenza e sul rispetto delle diversità. Il concorso è teso inoltre a favorire i giovani artisti emergenti e promuovere il loro lavoro attraverso il network del festival, in modo da espandere questo tipo di produzione a livello sia nazionale che internazionale.

Lascia un commento