Noi de “La seconda via”… portatori di storie. Deadline: 31 dicembre

Il progetto Noi de “La seconda via”… portatori di storie nasce con l’intento di promuovere la raccolta fondi per la produzione del film “La seconda via” (www.lasecondavia.it) e al contempo con la volontà di sensibilizzare gli studenti (di scuole superiori, università e scuole di cinema) sull’argomento trattato nel lungometraggio citato.

È stato dunque organizzato un concorso di cortometraggi, inediti e originali, che devono avere come tema la Ritirata di Russia (avvenuta nel secondo conflitto mondiale).
I cortometraggi possono ispirarsi a noti libri (a titolo di esempio: Il sergente nella neve di Mario Rigoni Stern, Centomila gavette di ghiaccio di Giulio Bedeschi, Fronte russo: c’ero anch’io raccolta di testimonianze a cura di Giulio Bedeschi, La ritirata di Russia di Egisto Corradi, I lunghi fucili di Cristoforo Moscioni Negri, Noi soli vivi di Carlo Vicentini, Ritorno di Nelson Cenci) o anche prendere spunto da cartoline, lettere, diari (pubblici o privati) e da pagine di giornali inerenti alla suddetta tematica.

Saremmo felici che gli studenti ci raccontassero delle storie sviluppate attorno al possibile punto di vista dei soldati, sfortunati protagonisti di questo tragico evento, nel tentativo di condividere i loro pensieri, i loro sentimenti, il loro stato d’animo, le loro paure e i loro sogni. Ma saremmo altresì lieti di ricevere storie incentrate sui sentimenti di una madre, di una moglie o di una figlia che attendeva il proprio figlio/sposo/padre a casa.
Ci interessa, quindi, che venga indagata questa tragica pagina di storia a 360 gradi.
I partecipanti sono chiamati ad affrontare questi temi con la maggior libertà espressiva possibile dando libero sfogo alla loro creatività artistica, nella creazione di un corto inedito in tutte le sue componenti, dalla sceneggiatura alla colonna sonora

costo d’iscrizione: Gratis
scadenza del bando: 31/12/2015
mese dell’evento: febbraio 2016

premi:
I video in concorso saranno visionati e selezionati da una giuria composta da un team di professionisti del settore e dalla troupe del film “La seconda via”.

I nomi dei 3 finalisti del concorso saranno comunicati entro il 16 gennaio 2016.
Tali finalisti avranno la possibilità di seguire sul set le riprese del film “La seconda via”, per la durata di una settimana, con accomodation a spese della produzione Angelika Vision. (*)
Qualora, fra i finalisti, vi fossero ragazzi con età inferiore ai 18 anni, dovranno necessariamente essere accompagnati sul set da un genitore.

Il cortometraggio vincitore sarà proiettato nella serata della prima ufficiale del film, con tre posti a disposizione per l’evento. (*)

(*) Premi e riconoscimenti sono strettamente legati alla realizzazione del film “La seconda via” e dunque al successo della campagna di fundraising attualmente in corso. Angelika Vision si riserva, inoltre, di non assegnare alcun premio nel caso non vi fossero opere ritenute meritevoli dalla giuria.

modalità d’iscrizione:
1) La partecipazione al concorso è totalmente gratuita.

2) Per partecipare è necessario iscriversi al nostro gruppo/alla nostra pagina Facebook, gli aspiranti partecipanti riceveranno in seguito un file.doc da compilare con tutti i dati necessari (dati anagrafici dei membri del gruppo, titolo, ecc.) dovrà essere compilato di proprio pugno, scannerizzato ed inviato via e-mail.

3) Il concorso partirà solo dopo il raggiungimento di numero 50 adesioni.

4) Sono ammessi cortometraggi girati in qualsiasi formato e tecnica.

5) La durata massima consentita del cortometraggio è di 3 minuti.

6) Le opere ammesse al concorso hanno totale libertà riguardo ad ambientazione, contesto, periodo storico. È richiesta solo l’attinenza alle tematiche presenti nelle narrazioni sulla ritirata di Russia (come spiegato sopra).

7) Ogni partecipante dovrà inviare il proprio video tramite www.wetransfer.com (dimensione max consentita 2GB) al nostro indirizzo mail noidelasecondavia@gmail.com , entro e non oltre il 16 dicembre 2015.

8 ) I partecipanti risponderanno direttamente del contenuto delle loro opere, in caso di illecito e/o plagio, sollevando il nostro team da ogni responsabilità.

Per qualsiasi dubbio , chiarimento, proposte di sceneggiatura non esitate a contattarci tramite mail all’indirizzo noidelasecondavia@gmail.com o attraverso la pagina Facebook Noi de “La seconda via.

Lascia un commento