Cinema & Memoria, le iniziative per celebrare il Giorno della Memoria

Chi non ricorda il cappottino rosso della bambina nel capolavoro in bianco e nero Schindler’s List di Steven Spielberg? O i fantasiosi giochi inventati da Roberto Benigni per far continuare a sognare e sorridere il piccolo Giosuè? O, ancora, i romanzi scritti da Primo Levi per rievocare il treno infernale destinato ad Auschwitz?  Molte sono, infatti, le pellicole e le opere letterarie che hanno ricordato o che ricordano, ancora oggi, la barbarie del Novecento, che il cinema non ha mai dimenticato. Shoah, Olocausto, campi di sterminio sono, purtroppo, i molti lemmi evocativi della più grande tragedia umana del secolo scorso.

Così, ogni anno, sono molte le iniziate legate al Giorno della Memoria, istituita il 27 gennaio 1945. Molti di questi eventi commemorativi, legati alle due forme della memoria, individuale e collettiva, sono patrocinati dalla Comunità Ebraica di Roma e dalla Fondazione Museo della Shoah, come il film documentario Suona Ancora, scritto da Beppe Tufarulo e prodotto da Global Vision Group con Rai Cinema: racconti delle storie dei deportati. Distribuito, invece, da Lucky Red, e in sala dal 25, 26, 27 gennaio The Eichmann Show-Il Processo del Secolo di Paul Andrew Williams, il racconto dell’orrore dello sterminio raccontato direttamente dalle vittime e trasmesso in 37 Paesi. Interamente dedicato al tema della memoria anche Una volta nella vita, di Marie-Castille Mention-Schaar, dove in un liceo di una banlieue parigina viene affidato ad un insegnante il compito di far tornare viva la memoria.

Alessandra Alfonsi

Lascia un commento