VIA DEI CORTI – FESTIVAL INDIPENDENTE DI CINEMA BREVE. Deadline: 24 ottobre

Scade il 24 ottobre il bando per partecipare a Via dei Corti – Festival Indipendente di Cinema Breve. Il Comune di Gravina e l’associazione Gravina Arte ormai da cinque anni cercano di promuovere il territorio attraverso la cultura. Una cultura che trova una sinergia particolare nel rapporto tra cinema e creatività.
In un momento come quello di oggi, dove l’arte e soprattutto il cinema rischiano di essere sopraffatti dall’apatia generale, manifestazioni di questo tipo hanno il presupposto di convogliare le energie innovative in qualcosa di artistico e universale. Ecco perché il Festival è aperto a tutti senza distinzione di età e nazione.
Dopo le diverse iniziative degli anni passati che hanno visto protagonisti i cortometraggi nelle tematiche più particolari e diverse, nel 2015 è nato l’evento “Via dei Corti” – Festival Indipendente di Cinema Breve.
Nel 2016, la seconda edizione del festival si svolgerà nei giorni 1, 2, 3, 4 dicembre a Gravina di Catania (CT) presso l’auditorium “Angelo Musco” – Centro Civico, Viale dell’Unione Europea.
Il concorso è come di consueto aperto a cortometraggi nazionali e internazionali inediti o editi già partecipanti in altri festival. Sono ammessi cortometraggi di qualsiasi genere e tecnica (narrativa, documentari, sperimentali, animazione ecc.) a soggetto libero di durata non superiore ai 20 minuti.
La direzione artistica si riserva, a proprio insindacabile giudizio, di inserire nella selezione finale anche opere di durata superiore, nel caso siano giudicate particolarmente meritevoli. Le opere scelte saranno proiettate nei giorni in cui si svolgerà la manifestazione e un’apposita giuria tecnica presieduta da una personalità del mondo del cinema assegnerà i riconoscimenti. La partecipazione al festival è assolutamente gratuita.
La manifestazione vuole essere un punto di riferimento nell’ambito degli eventi che vengono promossi a Gravina, pensando soprattutto ai nuovi talenti che possono così avere un’occasione per farsi conoscere e al territorio attraverso le opere di registi che ne hanno saputo carpire le molteplici peculiarità. Un ringraziamento a tutti gli amici di ‘Gravina Arte’ che ogni anno moltiplicano i loro sforzi”.

Lascia un commento