LAUDADIO SOSTITUISCE RULLI AL CENTRO SPERIMENTALE. LA NOMINA SARÀ RATIFICATA DALLA CAMERA IL 24 NOVEMBRE

Tutto molto curioso ciò che sta avvenendo al Centro sperimentale di cinematografia, soprattutto per il modi usati dalla politica. Felice Laudadio è il nuovo presidente al posto del molto abbacchiato Stefano Rulli, come ha anticipato tra le righe Pedro Armocida su fb e ormai risulta evidente a scorrere il sito della Camera (la ratifica ufficiale è prevista per giovedì 24 novembre, relatrice la deputata del Pd Lorenza Bonaccorsi), dovrà dividersi tra il festival di Bari e il Centro a Roma, in base alla consueta logica all’italiana del piove sempre sul bagnato; I consiglieri d’amministrazione uscenti, tra i quali Aldo Grasso, Nicola Giuliano e Carlo Verdone, non sanno nulla di nulla, neanche bene quando scadono e che fine faranno (nessuno li ha chiamai); il direttore generale Marcello Foti risponde con un romanzo a Enrico Magrelli, il quale su Facebook pone problemi di metodo legati ai poteri del cda uscente e a sua volta si propone una seconda volta come responsabile della Cineteca; probabilmente la cinquina per il ruolo di Conservatore sarà rimessa in discussione dopo tanta retorica sul concorso democratico e meritocratico (il vincolo sull’età andrà a farsi benedire). Bel risultato. Il ministro Dario Franceschini che fa? Decide tutto lui, e infatti, come suggerisce con notevole malizia “il Fatto Quotidiano”, una moltitudine di cineasti e produttori firma compatta l’appello per il Sì. Non ci sono proprio tutti, per fortuna.

Michele Anselmi

V Neck Bridesmaid Dresses

Lascia un commento