VERDONE VENDE ABITI PER PRELATI, MA POI UNA SCIROCCATA… SI GIRA “BENEDETTA FOLLIA”, PRIMA VOLTA CON GUAGLIANONE

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor

Oggi, martedì 18 luglio, secondo giorno di riprese per Carlo Verdone. Il suo nuovo film, scritto questa volta insieme a Nicola Guaglianone e Roberto Menotti, si chiama “Benedetta follia”, e segna il ritorno a una commedia popolata di donne, con gli effetti comici che si possono immaginare. In effetti, Verdone dà il meglio di sé nel confronto-scontro con personaggi femminili, specie se eccentrici, la dinamica buddy-buddy, come succede nel più recente film con Albanese “L’abbiamo fatta grossa”, non sempre lo favorisce. Un comunicato ufficiale informa che nel film, sempre prodotto da Aurelio De Laurentiis e nelle sale forse il 1° gennaio 2018 (o giù di lì), l’attore-regista è Guglielmo, uomo di specchiata virtù e fedina cristiana immacolata, proprietario di un negozio di articoli religiosi e alta moda per vescovi e cardinali. Uno di quelli che “una moglie è per sempre”. Se non fosse che la sua Lidia, ovvero Lucrezia Lante della Rovere, devota consorte per 25 anni, decide di mollarlo proprio nel giorno del loro anniversario, stravolgendo il suo mondo e tutte le sue certezze.
Naturalmente nel suo negozio nei pressi del Pantheon, si gira nei locali del vero De Ritis, arriva un’imprevedibile candidata commessa: Luna, ovvero Ilenia Pastorelli, quella di “Lo chiamavano Jeeg Robot”, una ragazza di borgata sfacciatissima e travolgente, poco adatta a lavorare in un negozio di arredi sacri. Da quel giorno niente sarà più come prima: Luna iscrive il suo principale a “Tinder”, la app più hot del momento, e Guglielmo, single allo sbaraglio, scoprirà il sorprendente mondo degli appuntamenti al buio e gli esilaranti tentativi di donne disposte a tutto pur di trovare l’anima gemella. Scommettiamo che le esistenze di Guglielmo e Luna vivranno risvolti totalmente inaspettati? Riprese anche a Ostia e Sperlonga. (Michele Anselmi)

Lascia un commento