Marla, non solo una rivista di cinema. Incontro con Ivan Moliterni

Nelle edicole e nelle librerie specializzate è arrivato in questi giorni «Marla», bimestrale di cinema, critica ed esperienza delle immagini fondato e diretto da Ivan Moliterni. Lo abbiamo voluto incontrare per chiarire le coordinate di un progetto, multiforme e affascinante,  nato «con lo scopo di allargare la riflessione teorica al significato e al ruolo delle immagini […]

In un film Jimi Hendrix prima della fama, e Verdone lo giudica

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per il Secolo XIX Parola di Carlo Verdone: «Jimi Hendrix? È stato il Mozart degli anni Sessanta». Ma andiamo per ordine. Al cinema furoreggia il ritratto dell’artista da giovane, cioè prima del successo planetario. Un classico: perché si risparmia sui diritti musicali, sempre più proibitivi; e perché si può […]

Still The Water. Naomi Kawase, nel ciclo della natura

In concorso alla 67/ma edizione del Festival di Cannes, Futatsume No Mado (Still The Water) della regista Naomi Kawase – che nel 1997 fu la più giovane vincitrice della Caméra d’Or con il suo primo lungometraggio Moe No Suzaku – è ambientato nell’isola subtropicale di Amami-Oshima, a nord di Okinawa, un luogo in cui ancora […]

Zanussi, i Papi fatti santi e il nuovo male polacco: le multinazionali

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per “il Secolo XIX” Da Varsavia, dove sta dando gli ultimi ritocchi al nuovo film intitolato “The Foreign Body”, girato tra le Marche, la Polonia e la Russia, il 74enne regista Krzysztof Zanussi accetta volentieri di parlare col “Secolo XIX” della santificazione dei due pontefici decisa da papa Francesco. […]

Cari registi italiani, spegnete la musica molesta dai vostri film

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per “il Secolo XIX” Complimenti a Edoardo Winspeare, 49enne regista austriaco trapiantato nel Salento: nel suo nuovo film “In grazia di Dio”, bello e intenso, al cinema dal 27 marzo, non echeggia una nota di commento musicale, a parte titoli di testa e di coda. Perché i complimenti? Perché […]

Rome Web Awards. Intervista a Giuseppe Capudi

Il prossimo 26 aprile presso il suggestivo Teatro Ghione di Roma si terrà la prima edizione di quella che ormai gli addetti del settore definiscono come la vera notte italiana degli “Oscar del Web”. A tal proposito abbiamo intervistato il direttore artistico della manifestazione, Giuseppe Capudi. Che cosa è il Rome Web Awards? È il […]

Salvatores su Oscar: “Bravo Paolo, sarà più facile fare i tuoi film adesso”

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per “il Secolo XIX” Un sms mandato lunedì mattina presto mentre Paolo Sorrentino stava ancora dormendo dopo i festeggiamenti notturni. Solo tre parole: «Benvenuto nel club». Sorride al telefono Gabriele Salvatores: «Me lo dissero a Los Angeles quando vinsi il mio, di Oscar, per “Mediterraneo”, nel 1992. In fondo […]

Anita B., la parola al regista e al cast

Ieri al cinema Barberini di Roma è stato presentato alla stampa Anita B., diretto da Roberto Faenza e tratto dal romanzo di Edith Bruck Quanta stella c’è in cielo. Adolescente di origini ungheresi sopravvisuta ad Auschwitz, Anita (Eline Powell) ha perso entrambi i genitori nell’inferno del lager. Viene dunque ospitata dalla sorella del padre, Monika […]

La piccola Eline sorride all’amore «Un inno alla vita dopo il lager»

Da Il Corriere della Sera.it  LOS ANGELES — Roberto Faenza ha scelto la 23enne londinese Eline Powell come protagonista del suo film Anita B., tratto dal romanzo di Edith Bruck Quanta stella c’è nel cielo (Garzanti), dopo averla vista in Quartet di Dustin Hoffman. Il libro, che vinse nel 2009 il Premo Viareggio, è stato […]

Roberto Faenza: “Il mio nuovo film per raccontare il dopo-Olocausto”

Da La Stampa.it | Di ALAIN ELKANN Il 16 Gennaio uscirà in Italia e il 27 gennaio – il Giorno della memoria – verrà presentato al museo di Yad Vashem a Gerusalemme «Anita B», il nuovo film del regista italiano Roberto Faenza. Di che cosa parla questo film? «È un film ispirato alla storia di Edith Bruck […]