NON FU SOLO “ER MONNEZZA” (ANCHE SE ERA IL SUO PREFERITO). MUORE A 84 ANNI TOMAS MILIAN, IL CUBANO CHE PIACEVA A TUTTI

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Non fu solo “er Monnezza”, e tuttavia Tomas Milian, al secolo Tomás Quintín Rodríguez Varona Y Milian, cubano, figlio di un generale incarcerato per essersi opposto al primo golpe del dittatore Fulgencio Batista, doveva molto, se non tutto, al commissario Nico Giraldi, l’esuberante protagonista di tanti film […]

LA VERITÀ? INUTILE PERDER TEMPO COI FILM ITALIANI DI COMMEDIA

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Avvertenza: questo non è uno sfogo umorale, uno sconforto dettato dall’età, un diktat critico-estetico. E mi guardo bene anche dal citare quell’asprigna frase di Jep Gambardella ormai diventata, purtroppo, d’uso comune. Però penso davvero che sia tempo perso – solo tempo perso – andare a vedere, per […]

MOLAIOLI CORRE SULLO SKATEBOARD, VERONESI VOLA A CUBA. IL CINEMA CORTEGGIA I GIOVANI, MA A OCCHIO VA IN BIANCO

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Ho sottomano gli incassi del 20 marzo. Per incontrare un film italiano bisogna scendere al decimo posto della classifica, dove figura “Questione di Karma”, che lunedì, il giorno in questione, ha incassato in tutto 9.946 euro, benché in sala con 203 copie. Non lo dico per infierire […]

LAUDADIO CI RIPENSA, PER QUEST’ANNO NIENTE TAORMINA. CENTRO SPERIMENTALE E FESTIVAL DI BARI POSSONO BASTARE

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Una rinuncia saggia, forse obbligata, quella di Felice Laudadio, alle prese in queste ore con un pre-consiglio della discordia al Centro sperimentale di cinematografia e con la messa a punto del Festival di Bari da lui creato (sarà inaugurato a fine aprile da “La tenerezza” di Gianni […]

MARCHIGIANI DOC. SI GIRA NEL PESARESE “LA BANDA GROSSI”. QUASI UN MIRACOLO: UN FILM IN COSTUME CON 200 MILA EURO

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Sono partite l’8 marzo, nell’alto Pesarese, le riprese del film “La Banda Grossi”, di Claudio Ripalti, prodotto dal regista insieme al fratello Enrico. Una storia in costume, a forti tinte, di ambientazione ottocentesca, volendo anche un po’ western nella dimensione epica, per ricostruire scrupolosamente le gesta criminali […]

ELOGIO DI ISABELLA RAGONESE, LA MIA ATTRICE PREFERITA. PECCATO CHE I FILM CHE FA NON LE RENDANO GIUSTIZIA

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Isabella Ragonese è la mia attrice preferita, tra le italiane. Palermitana, classe 1981, è brava, duttile, spiazzante, anche graziosa, anzi di più. Le gambe agili e ben tornite sarebbero piaciute a Truffaut, un esperto del ramo; e il naso importante, che la fa somigliare un po’ a […]

ORA FRANCESCHINI VARA IL CONSIGLIO SUPERIORE DEL CINEMA E FA PRESIDENTE RULLI DOPO AVERLO FATTO FUORI DAL CSC

(Comunicato del Mibact) “Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, in attuazione della nuova legge Cinema e audiovisivo approvata lo scorso novembre dal Parlamento e acquisite le designazioni delle associazioni di categoria e della Conferenza Unificata, ha nominato il Consiglio superiore del cinema e dell’audiovisivo, che sarà presieduto da […]

OSCAR 2017: GAFFE A PARTE, ALLA FINE S’IMPONE “MOONLIGHT”. CASEY AFFLECK CE LA FA, “FUOCOAMMARE” RESTA FUORI

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Be’, una serata degli Oscar più incasinata di questa era difficile da immaginare. Quasi quasi viene da rivalutare i David di Donatello. La gaffe di Warren Beatty e Faye Dunaway ha del grottesco, come l’espressione tra l’incredulo e il rincoglionito del primo e la faccia plasticosa e […]

“JACKIE”, LA FORZA DI UN TAILLEUR ROSA MACCHIATO DI SANGUE. FILM UN PO’ SOPRAVVALUTATO, MA JOHN HURT FA LA DIFFERENZA

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor John Hurt faceva la differenza, sempre. L’immenso attore britannico, classe 1940, già “Elephant Man” sotto il mascherone, è morto il 25 gennaio scorso, ucciso lentamente da un tumore al pancreas. Già molto provato nel fisico, girò “Jackie” di Pablo Larraín, ritagliandosi una comparsata da brivido, anche se […]

DAVID IN THE SKY, LA SFIDA È TRA “INDIVISIBILI” E “ LA PAZZA GIOIA” DUE SESTINE ALLE VOCI SCENEGGIATURE, PARE PER UNA SVISTA

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor David di Donatello 2017: il secondo dell’Era Sky, quindi rigorosamente in smoking ma un po’ birichino e yé-yé; il primo dopo la morte del patron storico Gian Luigi Rondi, che molto soffrì per il divorzio dalla Rai. Oggi, in una Casa del cinema praticamente requisita da Sky, […]