REMIX CINEMA|CULTURA|MIGRAZIONI

Dal 26 al 28 maggio si svolgerà presso il cinema KINO di Roma (via Perugia 34) la seconda edizione della rassegna REMIX, evento che intende coniugare racconto cinematografico e approccio scientifico per affrontare la sfaccettata realtà delle migrazioni e della convivenza. Il progetto è realizzato dal cinema nel quartiere Pigneto, dal DSU (Dipartimento Scienze Umane […]

Da Cannes. Perché non si può dire che la nuova legge cinema è ispirata al modello francese‎

anac 360

Nell’incontro tenutosi ieri al Festival di Cannes il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini ha dichiarato che l’Italia, attraverso la nuova legge del cinema e dell’audiovisivo importa un modello simile a quello francese. Per chi conosce entrambe le leggi e nel recente passato si è impegnato affinché il modello francese, che ha […]

VELTRONATE DOC. SOLO PER LE FIRME AMICHE O CHE CONTANO IL SUO NUOVO FILM “INDIZI DI FELICITÀ”. MA PERCHÉ FA COSÌ?

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor A proposito di poteri forti (e quasi forti). Non mi riferisco al libro di Ferruccio de Bortoli che tanto sta facendo parlare, a causa di quella paginetta 209 nella quale si parla di Maria Elena Boschi, di Banca Etruria e di Unicredt. Bensì del nuovo documentario di […]

ANAC. RELAZIONE SULL’INCONTRO COL MINISTRO FRANCESCHINI

Otto associazioni rappresentative del cinema italiano (ANAC, 100autori, WGI, AGPCI, AFIC, SNCCI, CNA/PMI, Centro Nazionale del Cortometraggio) hanno incontrato il Ministro Dario Franceschini per presentare una proposta unitaria di decreti attuativi della nuova legge Cinema. L’incontro, da tempo richiesto, si è svolto al Collegio Romano il 27 aprile alle ore 16. Introducendo l’incontro ANAC ha […]

Legge Cinema, il Ministro Dario Franceschini incontra le associazioni sui decreti attuativi

anac 360

Otto associazioni cinematografiche tra quelle maggiormente interessate alla valorizzazione della creatività e a un’equa distribuzione delle risorse pubbliche hanno incontrato ieri, giovedì 27, il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, per renderlo partecipe della loro proposta unitaria alla vigilia delle norme attuative della nuova Legge Cinema. La delegazione formata da autori, critici, giovani produttori indipendenti, piccole […]

JONATHAN DEMME (1944-2017): GRAN REGISTA COLTO E POPOLARE

(Michele Anselmi) Voglio ricordarlo così, sorridente, con quel bel viso da americano e la criniera di capelli, qui sul set del film che gli diede la grande fama internazionale: “Il silenzio degli innocenti”, con Anthony Hopkins e Jodie Foster. A Venezia, due anni fa, Jonathan Demme sembrava purtroppo la pallida immagine di se stesso: smagrito, […]

‎Della mia mancata partecipazione al convegno di Milano: Autori e Artisti – Questo tempo è il nostro tempo

anac 360

Vi scrivo questo messaggio dalla biglietteria della Stazione Termini. Avrei preso il treno delle 11 per stare con voi, ma ho dovuto rinunciare per ragioni di buon senso legate al costo del biglietto: 220 euro solo andata. La retorica del Low Cost quando tutti si muovono diventa la certezza dell’High Cost. Se ti distrai e […]

“REPORT” SUL CINEMA ITALIANO: UNA PUNTATA AD ALZO ZERO. LA TRUFFA DEL TAX-CREDIT, LA FACCIA MESTA DEGLI INTERVISTATI

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Puntata di “Report” ad alzo zero, lunedì sera su Raitre. Tutti falciati o quasi dalla mitraglia, con l’eccezione di chi ha denunciato soprusi, truffe e malversazioni. Ma, al di là della sostanza, spesso incontrovertibile, talvolta opinabile o restituita in modo assai malizioso, colpiva la faccia degli intervistati, […]

Lo sguardo che uccide. Il cinema che “spia se stesso” in un saggio ora in libreria

Nonostante il titolo, Lo sguardo che uccide (Profondo rosso editore, 2017) non è una monografia sul film di Terence Fisher né una libro sulla gloriosa Hammer Film Productions: Sara Basilone ha voluto analizzare il “metacinema” nel genere horror, tracciando un percorso analitico che vede come sue pietre miliari, tra gli altri, titoli quali L’occhio che […]

L’ITALIA FUORI DAL CONCORSO, MA NIENTE LAGNE PER CORTESIA. VEDRETE CHE I FILM DI VIRZÌ E DEI TAVIANI SARANNO A VENEZIA

Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Per il secondo anno di seguito l’Italia non va in concorso al Festival di Cannes. E allora? Vorrà dire che la Francia non ci ama più per una sorta di partito preso o che i nostri film ormai esercitano uno scarso appeal internazionale nel confronto con i registi e […]