Il cinema ancora brilla, ma i giovani disertano le sale

Trionfa il festival di Venezia. In realtà si chiama Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, una denominazione dannunzianamente pomposa, ereditata dal fascismo che la fondò nel 1932. Quest’anno si presenta come forse la migliore di sempre. Al punto che Cannes sembra impallidire. Il direttore Barbera si è dimostrato più aggiornato non disdegnando, come invece i francesi, anche […]

Oltre le nomine esiste anche un progetto?

L’ultima volta che ho avuto l’onore di incontrare Indro Montanelli è stato a pranzo con Marcello Mastroianni, in occasione dell’uscita del nostro film “Sostiene Pereira”. A un certo punto Montanelli si mise a parlare della Rai. Diceva che i suoi dirigenti andrebbero condannati non per ciò che fanno ma per quanto non fanno. Secondo lui […]

Sarà così Roma nel 2030?

Roma 2030. Non è il titolo di un film, ma di un rapporto su come potrebbe essere Roma tra vent’anni, curato dall’instancabile sociologo Domenico De Masi, affiancato da un pool di firme prestigiose, da Giancarlo De Cataldo a Marco D’Eramo a Enrico Giovannini e molti altri. 246 pagine che prefigurano il futuro della capitale. Roma, […]

Per salvare la Rai, che è un patrimonio pubblico, occorre dire addio alla lottizzazione

“Oggi la televisione è morta. Ho ricevuto un telegramma dall’ospizio: funerali domani. Distinti saluti”. Scriveva così Albert Camus nel romanzo Lo Straniero. Ho sostituito la parola mamma con televisione, per il resto sembra di assistere al balletto sulle nomine Rai. A breve la tv come l’abbiamo conosciuta non esisterà più. La sua fine è decretata […]

In arrivo le nomine Rai. Lottizzazione come sempre? Sarebbe bello di no

Il primo banco di prova del nuovo governo sarà a breve, quando verrà deciso il futuro della Rai con il rinnovo del suo Cda. Avremo la solita lottizzazione cui assistiamo da oltre mezzo secolo o finalmente l’azienda sarà liberata dal giogo politico? Credo di poter parlare con cognizione di causa seguendo queste vicende sin da […]

Radiografia del cinema italiano

La Fondazione Ente Spettacolo si appresta a presentare il suo Rapporto, che ogni dodici mesi arriva puntuale, denso di dati interessanti. Quest’anno si intitola così: “RAPPORTO CINEMA 2018 – AUDIOVISIVO ITALIANO TRA VECCHI PROBLEMI E NUOVI SCENARI”. Ma qual è lo stato del nostro cinema? Credo che la prima osservazione da fare è che l’insieme […]

Editori e librai contro Amazon

Al salone del libro di Torino, sempre in lotta con Milano, quest’anno ci sarà una sorpresa. Per celebrare i 200 anni del capolavoro di Mary Shelley, Frankenstein, in una villa verranno rinchiusi 4 scrittori col compito di scrivere un racconto di ghost. Forse una scelta più allegorica che letteraria, per alludere al fantasma che si […]

Roma può fare molto per il cinema

Il 2 maggio la sindaca Raggi e il suo vice nonché assessore alla cultura Bergamo hanno convocato i rappresentanti del cinema italiano per ascoltare i loro desiderata e spiegare le intenzioni del Comune nei confronti di un’industria che è tra le più importanti della capitale. È mancata all’appello la Regione, che con Zingaretti molto sta […]

Facebook vende i nostri dati. Non lo sapevate?

Scoprono gli scandali quando i buoi sono scappati dalla stalla. Le notizie che in queste ore hanno investito Facebook e gli altri social, a partire da Twitter, hanno aperto una voragine. Le anime candide la scoprono solo ora. Non sapevano di traffici ancora peggiori? I guai sono iniziati anni fa quando alcune case farmaceutiche, entrate […]

Moro, “attore” in Forza Italia! e lo sfascio della Dc

Nel 1978 ho avuto l’occasione di avere Aldo Moro come “attore” per la sequenza finale del film da me diretto, Forza Italia! Sembra incredibile ma la sua vita e la sua morte si sono incrociate con il destino di quel titolo, uscito in sala poco prima del suo sequestro. Prima dell’incontro con Moro, sento il […]