Mai voltare la testa dall’altra parte

Il 27 gennaio, come sempre da quando è stata istituita la “Giornata della memoria”, quest’anno si è celebrata la ricorrenza con un’attenzione superiore agli anni precedenti, forse per la situazione politica che sta attraversando l’Europa, dove spirano venti sinistri di razzismo. La “Giornata della memoria”, non tutti lo ricordano, non riguarda solo le persecuzioni subite […]

Quindici19, un festival veramente innovativo. Ecco perché nessuno ne parla

Gentili critici e giornalisti di cinema svegliatevi! Arriva in Italia un festival interamente gestito da e per giovani, ma non vi degnate neppure di una riga. Fortuna che c’è Cinemonitor. Accorrete a Cannes, a Venezia e a Roma, dove spesso va in scena il già visto, ma quando c’è qualcosa di innovativo, che racconta come […]

Il ’68 a Venezia. Cronaca di un tradimento

Per fortuna stanno per finire le celebrazioni del ’68. Come tutte le commemorazioni il rischio è la retorica. Infatti a seguire l’apoteosi dei ricordi di allora a volte sembra di sentire i reduci del Vietnam. Ho partecipato a qualche ricorrenza e mi ha stupito non vedere mai un giovane, ma solo attempati protagonisti del tempo […]

Festa, oppure festival? La kermesse del cinema di Roma è senza identità

Si sono appena spenti i riflettori sulla “Festa del Cinema di Roma” e la domanda che ricorre è cosa diavolo sia. Istituita per volere del Pd di Veltroni nel 2006, si chiamava “Cinema. Festa internazionale di Roma”. Obiettivo non dichiarato, sfidare la “Mostra del Cinema di Venezia”. Seguendo la pratica tipica degli ex comunisti di […]

Niente sbadigli o il popolo si ribellerà

Azionando il telecomando mi sono imbattuto in una cosa che si chiama Grande Fratello, versione Vip. Sono rimasto così shoccato da sentire l’esigenza di confrontarmi con i lettori del Fatto, ammesso che qualcuno di voi guardi quella roba. Una volta Very Important Person si usava per persone di rilievo. Già, dopo aver visto Crozza imitare […]

I giovani in piazza hanno solo ragione

Non è un nuovo ’68. Ma hanno ragione da vendere questi ragazzi a sfilare contro il governo gialloverde, accusato di non pensare al loro futuro. Quando scendevamo in piazza noi cinquant’anni fa, mio Dio quanto tempo è passato!, la contestazione era contro il mondo degli adulti, imputati di soffiare sulla repressione e combattere in Vietnam. […]

Il cinema ancora brilla, ma i giovani disertano le sale

Trionfa il festival di Venezia. In realtà si chiama Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, una denominazione dannunzianamente pomposa, ereditata dal fascismo che la fondò nel 1932. Quest’anno si presenta come forse la migliore di sempre. Al punto che Cannes sembra impallidire. Il direttore Barbera si è dimostrato più aggiornato non disdegnando, come invece i francesi, anche […]

Oltre le nomine esiste anche un progetto?

L’ultima volta che ho avuto l’onore di incontrare Indro Montanelli è stato a pranzo con Marcello Mastroianni, in occasione dell’uscita del nostro film “Sostiene Pereira”. A un certo punto Montanelli si mise a parlare della Rai. Diceva che i suoi dirigenti andrebbero condannati non per ciò che fanno ma per quanto non fanno. Secondo lui […]

Sarà così Roma nel 2030?

Roma 2030. Non è il titolo di un film, ma di un rapporto su come potrebbe essere Roma tra vent’anni, curato dall’instancabile sociologo Domenico De Masi, affiancato da un pool di firme prestigiose, da Giancarlo De Cataldo a Marco D’Eramo a Enrico Giovannini e molti altri. 246 pagine che prefigurano il futuro della capitale. Roma, […]

Per salvare la Rai, che è un patrimonio pubblico, occorre dire addio alla lottizzazione

“Oggi la televisione è morta. Ho ricevuto un telegramma dall’ospizio: funerali domani. Distinti saluti”. Scriveva così Albert Camus nel romanzo Lo Straniero. Ho sostituito la parola mamma con televisione, per il resto sembra di assistere al balletto sulle nomine Rai. A breve la tv come l’abbiamo conosciuta non esisterà più. La sua fine è decretata […]