Diario americano #8 | Troppa informazione

Il diario americano di Roberto Faenza | Come fare un film a New York e sopravvivere Troppa informazione. La tecnologia odierna rende tutto più veloce, diciamo pure forsennato. Tutto viaggia ai mille all’ora. Cellulari, internet, sms, mms… All’apparenza comunicare di più e più rapidamente potrebbe sembrare un bene, ma spesso accade l’esatto opposto. Mentre lavori, […]

Diario americano #7 | A proposito di Obama

Il diario americano di Roberto Faenza | Come fare un film a New York e sopravvivere A proposito di Obama A sfogliare le pagine dei quotidiani americani il ricordo della tragedia dell’11 settembre sembra più un fatto formale che un dramma ancora presente. Mentre lo scorso anno la commemorazione riempiva le prime pagine, quest’anno si […]

Diario americano #6 | America oggi

Il diario americano di Roberto Faenza | Come fare un film a New York e sopravvivere America oggi Nelle pause di lavoro del film che sto girando a New York visito una serie di istituti e osservatori di politica internazionale presso alcune prestigiose università americane. Incontro docenti, studenti e neolaureati a Yale, Princeton, Columbia, NYU. […]

Diario americano #5 | Come fare un film a New York e sopravvivere

Il diario americano di Roberto Faenza | Come fare un film a New York e sopravvivere > Quinta puntata Giovani tuttofare. Perché facciamo film? Perché inventiamo di continuo nuove storie? Che bisogno c’è di tutte questo raccontare quando la realtà e la vita quotidiana non fanno altro che raccontare molto di più e molto meglio […]

Diario americano #4 | Come fare un film a New York e sopravvivere

Il diario americano di Roberto Faenza | Come fare un film a New York e sopravvivere > Quarta puntata Eravamo rimasti in attesa di sapere come si sarebbe risolta la “puntata” sull’attrice che volevo, contesa da più film. Nonostante il groviglio di decisioni tra i suoi vari manager, agenti e avvocati, la questione è risolta […]

Diario americano #3 | Come fare un film a New York e sopravvivere

Il diario americano di Roberto Faenza | Come fare un film a New York e sopravvivere > Terza puntata In America e in particolare a New York, oltre che a Los Angeles, si potrebbe dire che sono (quasi) tutti attori. Lo spettacolo, ovvero l’entertainment come si dice qui, è nel dna del popolo americano. Non […]

Diario americano #2 | Come fare un film a New York e sopravvivere

Il diario americano di Roberto Faenza | Come fare un film a New York e sopravvivere > Seconda puntata Questa è la seconda volta che giro un film a New York. La prima è stata nel 1983 quando ho realizzato Copkiller (qui distribuito dalla New Line con il titolo di Corrupt), film con Harvey Keitel […]

Diario americano | Come fare un film a New York e sopravvivere

Pur impegnato negli States con le riprese del suo nuovo film – Questo dolore un giorno ti sarà utile -, il nostro direttore non trascura redazione e lettori. Al contrario. In esclusiva, ecco a voi il primo appuntamento di un vero e proprio giornale di bordo della nuova esperienza oltreoceano… Il diario americano di Roberto […]

Ellen Burstyn e l’Actors Studio

Ellen Burstyn e l’Actors Studio | di Roberto Faenza per "Il Fatto Quotidiano" Avviso al cinema italiano. Attori, registi, coach, se continuate a spacciarvi per membri e/o affiliati dell’Actors Studio, o peggio ad aprire scuole di recitazione con il suo marchio, come di recente hanno fatto alcuni sventurati a Roma e Milano, rischiate grosso: una […]

Gay Pride a New York. Un film in presa diretta

Pubblichiamo la versione integrale dell`articolo di Roberto Faenza – uscito su “Il Fatto Quotidiano” di mercoledì 30 giugno – sul Gay Pride di New York di domenica scorsa. Una manifestazione di portata epocale, come nota il nostro direttore, che dalla sua stanza su Washington Square scende in piazza per documentare la più gremita, vivace e […]