Le cose belle quali sono?

Se cerchi “Le cose belle” sui vari siti, scopri che viene etichettato come documentario. Dura circa un’ora e trenta ed è un film meraviglioso. La riprova che ormai i generi non hanno più senso. Tutto ciò che passa su uno schermo è cinema, al di là del formato e della durata. Agostino Ferrente e Giovanni […]

La Pallacorda della Rai

Pubblicato su “Il Fatto Quotidiano” di venerdì 18 luglio Il 14 luglio è stata annunciata l’apertura a Roma per lunedì prossimo di una sorta di Stati Generali per la riforma della Rai, convocati dal Dipartimento di Comunicazione e Ricerca sociale della Sapienza. Al grido di un appello: “Pallacorda di idee e proposte per ripensare la […]

Big Data o grandi mostri?

Pubblicato su Il Fatto Quotidiano del 28 giugno Segnalo alcuni fatti inquietanti che hanno a che vedere con l’universo dell’informazione. Il da poco ministro ai Beni culturali Dario Franceschini ha varato una serie di normative che sembrano dare ossigeno al martoriato comparto della cultura nazionale, a partire dai sempre rimandati restauri di Pompei, che se […]

Dati sensibili

Pubblicato su Il Fatto Quotidiano del 13 giugno Si è da poche ore celebrata la kermesse dei David di Donatello, che qualche buontempone  ha definito gli Oscar italiani e a vedere la pioggia di premi ci sarebbe da credere nell’ottima salute del cinema nostrano. Purtroppo non è così.  Box Office, l’unica rivista sopravvissuta per occuparsi […]

Editoria italiana. Prima della catastrofe

Sono stati da poco rivelati i dati sullo stato dell’editoria italiana. Credo valga la pena leggere i due articoli pubblicato da Linkiesta, che qui riporto integralmente e non hanno bisogno di commenti, ahimè. Editoria 2014: notte buia, e niente stelle di Andrea Coccia “Ci sono due modi di prendere gli ultimi dati, aggiornati al 2013 […]

Il cinema mangia i soldi dell’arte?

Ecco un po’ di dati illuminanti per capire lo stato di salute del cinema italiano. In un servizio comparso lo scorso 4 marzo su “La Notizia”, Marco Castoro lancia un duro attacco all’industria dello spettacolo nostrano. Cito l’incipit dell’articolo: “il cinema si mangia i soldi dell’arte – nel disastrato bilancio del ministero, 187 milioni di […]

La grande bellezza. In USA non avrebbero saputo farlo: ecco perché ha vinto

Da Il Fatto Quotidiano di oggi A Los Angeles in questi giorni ho incontrato molti amici attori, produttori e registi, dunque ho potuto verificare che “La grande bellezza” ha veramente suscitato molta attrazione, anche se va detto che l’attenzione degli americani è ovviamente più per il loro cinema e meno per il miglior film straniero. […]

La cultura si mangia sempre meno. Il rapporto Federculture 2013

Come a ogni inizio anno è arrivato puntuale il rapporto di Federculture 2013. Un appuntamento imperdibile al pari dei rapporti Censis di De Rita. Federculture è una associazione che comprende soggetti pubblici e privati che operano nella gestione dei servizi culturali e turistici, nel segno dell’ormai defunto Ministero del Turismo e Spettacolo, cancellato da un […]

La fragilità dei miti: il caso Woody Allen

In poche ore le accuse di pedofilia a Woody Allen e l’overdose di Philip Seymour Hoffman hanno posto l’opinione pubblica di fronte alla fragilità dei miti. Philip Seymour, che ho conosciuto mentre giravo un film a New York, era un attore chiacchierato, ma non avrei mai immaginato che se ne andasse così, alla stregua di […]

No struzzi, per favore

Sto preparando l’uscita del mio nuovo film (Anita B., in sala dal 16 gennaio) e tocco con mano la devastazione che la crisi economica congiunta al ciclone Internet sta gravando sul nostro territorio. A fronte di sale cinematografiche che chiudono (specie nei centri storici e anche in periferia, causa l’avvento dell’obbligo di proiezione in digitale), […]