C’È UN FILM BULGARO DA VEDERE AL CINEMA: SI CHIAMA “GLORY”. IL FERROVIERE E LA PIERRE, STORIA GROTTESCA MA NON TROPPO

L’angolo di Michele Anselmi per Cinemonitor Dubito che ci sarà la fila ai botteghini per vedere un film bulgaro, e tuttavia bene ha fatto la combattiva casa distributrice “I Wonder Pictures” a lanciare nelle sale italiane “Glory – Non c’è tempo per gli onesti” (da oggi, giovedì 21 settembre). Perché il film di Kristina Grozeva […]

L’incredibile vita di Norman. A New York fa del bene un moderno ebreo cortigiano

Norman Oppenheimer ha come scopo nella vita quello di aiutare gli altri. Un giorno incontra Micha Eshel, futuro leader politico che vive un periodo difficile fatto di insicurezze e solitudine. L’incontro tra i due segnerà l’inizio di una grande amicizia, simboleggiato da un paio di scarpe costose che Norman regala a Micha. Dopo tre anni […]

NEANCHE BRENDAN GLEESON (IL MIO ATTORE PREFERITO) PUÒ FARE PIÙ DI TANTO CON “APPUNTAMENTO AL PARCO”

L’angolo di Michele Anselmi | | Scritto per Cinemonitor Forse lo sapete: Brendan Gleeson, irlandese, classe 1955, è il mio attore preferito in assoluto (sul versante femminile c’è Diane Lane). Mi piace da sempre, prima era considerato solo un caratterista di valore, da qualche anno è ascesso a ruoli da protagonista: vedere per credere “Un […]

The Shape of Water. Il Leone d’oro che suggella l’idea di cinema di Barbera

«Bisogna restare puri, bisogna avere fede, in qualsiasi cosa l’abbiate. Io, ad esempio, ce l’ho nei mostri. Sono incredibilmente lieto di ricevere questo premio. Io credo nella vita, credo nell’amore, credo nel cinema e resto qui, su questo palco con voi, pieno di vita, pieno di amore e pieno di cinema». A prescindere dalla qualità […]

COME NON DETTO: NOLAN RENDE UN ROMPICAPO PURE “DUNKIRK” 1940: LA BATOSTA CHE CHURCHILL TRASFORMÒ IN QUASI VITTORIA

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor La scena più intensa di “Dunkirk”, a mio parere, arriva nel sottofinale. I fantaccini inglesi sono tornati in patria per il rotto della cuffia: demotivati, laceri, affamati. Si vergognano di aver perso clamorosamente la prima campagna militare contro i nazisti, anche se l’evacuazione dalle spiagge francesi di […]

Atomica bionda. Cocktail di spionaggio e malizia shakerato e non mischiato

Berlino, fine anni Ottanta. La spia Lorraine Broughton, agente dell’MI6 inglese, viene inviata in missione speciale nella città del Muro. La Storia potrebbe virare ulteriormente ed abbracciare il peggio qualora l’Atomica bionda non riuscisse ad impossessarsi di una lista contenente i nomi di tutti gli agenti in missione invischiati in affari pericolosi. Se la dovrà […]

The War – Il pianeta delle scimmie. Lotta continua

L’ennesima saga giunge al termine. Stavolta, però, si tratta di una trilogia che si è affermata con decisa prepotenza nel contesto del cinema contemporaneo. Merito di Matt Reeves, creatore di Cloverfield e padre adottivo del prossimo progetto sul Batman muscolare di Ben Affleck che, a detta del futuro regista, virerà verso lidi noir. Il franchise […]

Codice criminale. Sangue, ambizione, redenzione, eredità nell’esordio di Adam Smith

Tutto ha inizio da un fatto incredibile, ma vero rinvenuto su un quotidiano come tanti dallo scrittore Alastair Siddons. Solo pochi anni prima, in una zona popolare a sud-ovest dell’Inghilterra, una famiglia nomade semina terrore derubando abitazioni. Il clan è accusato di essere responsabile per quasi il 65% dei crimini commessi nella zona. Appassionatosi al […]

LELOUCH DIVENTA HALLYDAY PER PARLARE DELLE SUE DONNE. MA LA SCENA MIGLIORE È LA BALLATA DA “UN DOLLARO D’ONORE”

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Oggi ottantenne e in splendida forma, Claude Lelouch continua a macinare un film dopo l’anno. Giovedì 22 giugno esce nelle sale italiane “Parliamo delle mie donne”, che in verità risale al 2014; subito dopo ha girato “Un + une” e “Chacun sa vie”, portando a 46 il […]

EBBENE CONFESSO: NON MI PERDO UN FILM CON DIANE LANE. “PARIGI PUÒ ATTENDERE” UN CONCENTRATO DI CLICHÉ, EPPURE…

L’angolo di Michele Anselmi | Scritto per Cinemonitor Ho una debolezza, diciamo critica: non mi perdo un film con Diane Lane, anche quelli brutti (e ne ha fatti), perché la trovo un’attrice straordinaria. Brava, duttile, bella, capace di invecchiare senza ritocchi plastici, dotata di una capacità non comune, almeno nel cinema hollywoodiano, di indossare personaggi […]