TIENI PIU A LUI O AL TUO DOLORE? L’ENIGMA MARGUERITE DURAS. “LA DOULEUR”, NON SI CAPISCE PERCHÉ IL TITOLO IN FRANCESE

L’angolo di Michele Anselmi  Non capirò mai. Il libro di Marguerite Duras dal quale è tratto il film è stato regolarmente tradotto e pubblicato in Italia nel 1985, da Feltrinelli, col titolo “Il dolore”. Ma il film che ne ha appena tratto il regista 57enne Emmanuel Finkiel da noi si chiama “La douleur”, in francese, […]

C’È UN GRANDE FILM DA NON PERDERE: “UNA NOTTE DI 12 ANNI”. URUGUAY NERO 1973-1985: QUANTO PUÒ RESISTERE UN UOMO?

L’angolo di Michele Anselmi  Ne uscirono vivi, sia pure con il corpo spezzato dagli stenti, ma ancora capaci di intendere e di volere. Un miracolo. Perché dopo dodici anni di segregazione dura, ai limiti dell’umana sopportazione, tra privazioni assolute, carceri a rotazione, fame, sete e malattie, molti non avrebbero resistito a quel macabro esperimento, a […]

Il potere della fantasia. “I piccoli maghi di Oz”, il nuovo esperimento di Luigi Cozzi

Il nuovo corso del cinema di Luigi Cozzi è quanto di più libero si possa immaginare. A due anni da Blood on Méliès’ Moon, il regista che meglio di chiunque altro in Italia ha studiato, filmato, amato la fantascienza torna al cinema con I piccoli maghi di Oz, un progetto che ha diverse consonanze con il […]

MINIERO FA UNA COMMEDIA PER FAMIGLIE. RIDATECI DE ANDRÉ (UN GORILLA TROPPO UMANO E UNA FAMIGLIA TROPPO FESSA)

L’angolo di Michele Anselmi  Era il 1968: Fabrizio De André, traducendo una maliziosa e anarcoide ballata di Georges Brassens, cantava “Il gorilla”, il cui ritornello faceva, i più agé ricorderanno: “Attenti al gori-i-i-i-illa”. Nel film che Luca Miniero manda nelle sale giovedì 10 gennaio, prodotto da Wildside e Warner Bros. Italia, non si accenna al […]

GUAGLIANONE VIAGGIA NEL TEMPO: “NON CI RESTA CHE IL CRIMINE”. LA COSA MIGLIORE? I SOPRANNOMI DELLA BANDA (MAGLIANA)

L’angolo di Michele Anselmi  Il viaggio nel tempo è un classico del cinema popolare. Offre spunti gustosi, diverte lo spettatore, agevola lo spaesamento dei personaggi, altera alcuni tracciati della Storia, scherza con le epoche, gli oggetti, il destino. Non sorprende che lo sceneggiatore più indaffarato del cinema italiano, Nicola Guaglianone, firmi dunque, insieme al fedele […]

“VICE. L’UOMO NELL’OMBRA”, UNA SATIRA CHE TENDE ALLA NOIA (DAVVERO TUTTI I MALI DEL MONDO VENGONO DA DICK CHENEY?)

L’angolo di Michele Anselmi  Sarà pure, come ha scritto su “Rolling Stone” David Fear, “un film gonzo e fuori di testa” (per “gonzo” bisogna intendere estremo, geniale, personale, fatto di citazioni, sarcasmo, humour, esagerazioni e iperboli). E tuttavia a me “Vice. L’uomo nell’ombra” sembra tedioso e cervellotico esattamente quanto il precedente film di Adam McKay, […]

WILLEM DAFOE, FORSE IL MIGLIOR VAN GOGH MAI VISTO AL CINEMA. MA JULIAN SCHNABEL PARLA DI LUI CON L’ARIA DI PARLARE DI SÉ

L’angolo di Michele Anselmi Mi sbaglierò, ma in “Van Gogh. Sulla soglia dell’eternità” l’eclettico e impigiamato Julian Schnabel prende in prestito la vita del pittore maledetto per parlare in buona misura di sé. E quindi dei dilemmi legati alla natura dell’arte, al rapporto con Dio, alla forza della pittura, alla rottura degli schemi, alla solitudine […]

“SUSPIRIA” O LA DANZA DELLE STREGHE SECONDO GUADAGNINO

L’angolo di Michele Anselmi  Occhio all’orologio. “Suspiria”, l’originale di Dario Argento, durava 95 minuti; l’atteso remake che Luca Guadagnino manda nelle sale il 1° gennaio, dopo il passaggio in concorso alla 75ª Mostra, ne dura 152. In pratica un’ora di più. Il che è molto in linea con l’idea di cinema oggi professata dal regista […]

ASSAYAS TORNA A UN CINEMA PIÙ FRESCO, IRONICO E DI PAROLA. “IL GIOCO DELLE COPPIE” TRA AMORI SCOPPIATI E LIBRI DIGITALI

L’angolo di Michele Anselmi Il titolo originale suona “Doubles vies”, ma per l’uscita italiana (oggi 27 dicembre in alcune città, più capillarmente dal 3 gennaio) I Wonder Pictures ha preferito il più malizioso “Il gioco delle coppie”, che però rischia di promettere troppo, quindi, alla fine dei conti, di deludere un po’. Purtroppo il cinema […]

SE GUAGLIANONE PROVA A RIFARE DONNER, DANTE E COLUMBUS. CORTELLESI, UNA “BEFANA” TRA CONSUMISMO E MULTITASKING

L’angolo di Michele Anselmi “La Befana vien di notte / con le scarpe tutte rotte / con le toppe alla sottana: / Viva, viva la Befana!” Esistono almeno dodici versioni, solo in Italia, di questa celebre filastrocca per bambini, con tutte le variazioni possibili in rima con sottana. Ma è chiaro che allo sceneggiatore-star Nicola […]