A proposito dell’oscurantismo bugiardo. Mario Vargas Llosa e la bussola per il presente

Oggi riproduco in sintesi un interessante articolo di qualche tempo fa di Jan Martínez Ahrens, giornalista di El País, che affronta una tematica ingiustamente lasciata cadere dall’intellighenzia italiana, forse perché espressa da uno scrittore, Mario Vargas Llosa, qui da noi a mio avviso ingiustamente ritenuto di cultura conservatrice. Stiamo parlando di un tema quanto mai attuale: “l’oscurantismo […]

BRIZZI LEAKS. TUTTI A PONTIFICARE: CHI SA, DOVEVA DENUNCIARE. COME SE FOSSE FACILE, SPECIE SE NON CI SONO PROFILI PENALI

L’angolo di Michele Anselmi Federica Lucaferri, attrice di 21 anni, tra le protagoniste di “Poveri ma ricchi” e del seguito “Poveri ma ricchissimi”, dice, intervistata sul “Corriere della Sera” da Giovanna Cavalli a proposito delle accuse di molestie sessuali cadute sul capo di Fausto Brizzi: “Non ci credo, però nemmeno posso metterci le mani sul […]

UN GRAN BEL GUAIO ESSERE COMICO E PAKISTANO A CHICAGO. FATE UNO SFORZO: NON FERMATEVI AL TITOLO E AL MANIFESTO

L’angolo di Michele Anselmi Ve la dico tutta: con quel titolo e quel manifesto ho esitato parecchio prima di andare a vedere “The Big Sick. Il matrimonio si può evitare… L’amore no”. Però ho fatto bene a forzarmi, perché la commedia di Michael Showalter (esce giovedì 16 novembre con Distribuzione Cinema) è curiosa, toccante, asprigna […]

“LA BOTTA GROSSA”, STORIE DAL TERREMOTO SECONDO BALDONI. DOMANI MATTINA L’ANTEPRIMA AL NUOVO SACHER CON MORETTI

L’angolo di Michele Anselmi Sandro Baldoni, classe 1954, nato ad Assisi ma cresciuto tra Umbria e Marche, regista di cinema e pubblicitario, infatti girò anni fa un film ironico sul tema intitolato “Consigli per gli acquisiti”, è un uomo colto, di buone letture. Non a caso, nell’incipit del suo nuovo documentario “La botta grossa”, dopo […]

Neurocinematics: gli effetti del cinema horror sulla mente umana

Il ritorno di IT ha risvegliato l’attenzione sul cinema dell’orrore. Il mondo sembra essere diviso in due, c’è chi i film horror li evita con particolare premura e chi invece non può farne a meno. Terrore o eccitazione sono le due principali reazioni che colgono lo spettatore. Un film horror incide direttamente sul nostro sistema […]

Ogni tuo respiro: il costante rumore di sottofondo della narrazione

Campagna inglese, 1957. Campi lunghissimi, la visuale si restringe su una partita di cricket e, progressivamente, sui volti di due giovani: Robin Cavendish e Diana Blacker. Lui è impegnato nel gioco, ma la sua attenzione è concentrata più su Diana che su altro; dal canto suo, la giovane Blacker viene descritta da un compagno di […]

NEL QUADRATO DELL’ALTRUISMO E DELLA FIDUCIA TUTTO FRANA. DALLA SVEZIA IL FILM CHE NESSUN ITALIANO POTREBBE MAI FARE

L’angolo di Michele Anselmi Verrebbe mai in mente a qualcuno, tra i registi e i produttori italiani, di girare uno film come “The Square”? Manco per idea. Infatti l’ha scritto e diretto un cineasta svedese, classe 1974, che si chiama Ruben Östlund, il quale proprio con “The Square” ha conquistato la Palma d’oro a Cannes […]

MASTANDREA, L’UOMO MISTERIOSO CHE FA SUCCEDERE LE COSE. “THE PLACE” CHIUDE LA FESTA RISUOLANDO UNA SERIE TV

La Festa del cinema di Michele Anselmi “The Place” doveva uscire inizialmente il 28 dicembre. Probile che a Medusa si siano resi conto, dopo averlo visto, di quanto il nuovo film di Paolo Genovese fosse poco “natalizio”. Infatti eccolo qui a chiudere la dodicesima Festa del cinema di Roma, cinque giorni prima dell’arrivo in sala […]

“MUDBOUND”, DAL FANGO NON VIENE FUORI NULLA DI BUONO. MISSISSIPPI 1946: IL RAZZISMO, IL COTONE, LA TERRA E IL KLAN

La Festa del cinema di Michele Anselmi  Non so voi, ma se vedo che in un film recita Jason Clarke io mi preparo al peggio: lo chiamano sempre per fare cattivi da paura. Se poi nel cast c’è pure Jonathan Banks, be’ non si scampa proprio. Non per niente in “Mudbound”, passato oggi alla Festa del […]

“TROUBLE NO MORE”, QUANDO BOB DYLAN RINACQUE CRISTIANO BELLE CANZONI, SHANNON BRAVO (QUALCUNO STORCE IL NASO)

La Festa del cinema di Michele Anselmi Sul senso di Bob Dylan per gli affari non ci piove. Ne ha parlato proprio oggi sul “Corriere della Sera” Pierluigi Battista, dando conto dell’ultima trovata del famoso cantautore americano: il suo discorso di ringraziamento per il Nobel, 23 pagine in tutto, in gergo detto “Lecture”, è stato […]