À TRAVERS DAKAR (attraverso Dakar), due giorni di cinema senegalese alla Casa del Cinema


À TRAVERS DAKAR (attraverso Dakar), due giorni di cinema senegalese alla Casa del Cinema; in collaborazione con Ottobre africano e Festival del cinema africano, Asia, America Latina

ROMA-DAKAR _L’ASSOCIAZIONE
La migrazione è un fenomeno complesso.

I migranti, coi loro viaggi, modificano le coste che toccano, i porti in cui sono accolti, le strade che percorrono. I migranti di tutto il mondo aggrediscono i confini dell’Europa e ne trasgrediscono i codici e le limitazioni.

Sono decenni che le metropoli occidentali vivono giorno per giorno questo tipo di radicali mutamenti, senza mai riconoscerne l’autentico statuto progressista. I migranti africani (e quelli senegalesi nello specifico) percorrono la penisola italiana e il territorio dell’Europa, trasformandoli. Partono da Dakar e raggiungono Roma, Firenze, Milano, Parigi, le città d’Italia e d’Europa e ne cambiano il volto. Tornano a Dakar, diversi.

La migrazione dal Senegal all’Italia è un fenomeno di massa. Tra le città dell’Africa e le città d’Europa esiste ormai una relazione stretta, ancora non narrata, di cui vediamo i profili solo molto confusamente. Tra le città europee e quelle africane c’è un ponte. I migranti sono lavoratori che si spostano e che nei loro viaggi producono ricchezza.

L’associazione nasce per narrare la Dakar di oggi – il Senegal moderno e dinamico, in via di trasformazione – nella relazione stretta che intrattiene con l’Europa – con Roma – da un punto di vista nuovo, da dentro il centro stesso delle sue contraddizioni, in un rapporto rinnovato tra studio e intervento sociale, tra cultura e popolo, per mettere in questione anche il rapporto che l’occidente intrattiene con l’altro, nel denso confronto con le odierne migrazioni.

Lo scambio tra Roma e Dakar è già una realtà di tutti i giorni. I vantaggi o gli svantaggi di tale fenomeno dipendono soltanto da noi e dalle nostre scelte. Costruire un ponte concreto tra Roma e Dakar è l’obiettivo principale dell’associazione Roma-Dakar.

ROMA-DAKAR _LA METROPOLI
Dakar è una metropoli complessa. Nelle sue strade pulsano contraddizioni complicate, urgenze centenarie e modernizzazioni incompiute. Dakar è una fabbrica di energie. Alcuni fatti sociali ci possono aiutare a comprendere le dinamiche di questa porta sull’Atlantico, oggi crocevia di contaminazioni possibili tra Africa ed Europa. L’indice di migrazione è pari a un quarto della popolazione. Il che significa che in ogni famiglia c’è almeno un migrante. Il che significa che stiamo parlando di una nazione in cui si esprimono energie sociali in attesa di essere liberate.

Il progetto Roma-Dakar intende interpretare i bisogni delle nuove generazioni africane con una serie di servizi orientati a uno scambio culturale fertile e virtuoso e al completamento di una formazione di livello adeguato alle nuove sfide.

Per questo motivo, il progetto Roma-Dakar organizza una serie di eventi culturali ad hoc: esposizioni, proiezioni, rassegne, spettacoli, concerti sul tema del lavoro migrante, sulla sua storia, sulle sue contraddizioni.

ROMA-DAKAR _IL CINEMA
Roma-Dakar è d’accordo con il grande regista Sembène: “il Cinema dovrebbe essere la scuola serale dei giovani africani.” Sembène, scrittore, poeta, intellettuale, artista dalle mille sfaccettature e dai mille linguaggi, lo sapeva bene: con il cinema si può comunicare qualsiasi concetto, e soprattutto, con il cinema parli a chiunque. I limiti degli altri linguaggi possono diventare enormi, irremovibili. Il cinema è un’altra cosa. Esso ci permette di comunicare a chiunque.

Il Senegal è da decenni una realtà del cinema africano. Alcuni dei registi più apprezzati del mondo e del continente vengono da qui (Djibril Diop Mambéty e Alan Gomis, tra gli altri). Il cinema senegalese è apprezzato e seguito in tutto il mondo. In Italia purtroppo è per lo più sconosciuto. Roma-Dakar intende riempire questo vuoto e produrre momenti di distribuzione per il cinema senegalese a Roma.

Le iniziative cinematografiche organizzate da Roma-Dakar ospitano, hanno ospitato e ospiteranno opere dei registi che nel corso del tempo hanno lasciato le tracce più importanti nel cinema senegalese. Dai grandi maestri Ousmane Sembène e Mambety, fino ai nuovi talenti Alain Gomis e Dyana Gaye, in questo modo si vuole offrire allo spettatore un orizzonte esauriente del cinema senegalese.

ROMA-DAKAR _À TRAVERS DAKAR
Dakar è una città complicata, “misera e stupenda”, piena di contraddizioni. Tra le sue strade, tra la sabbia e i mercati, si agitano gli impulsi sociali più diversi e si mescolano le classi sociali più lontane. I conflitti sono all’ordine del giorno. La vitalità senegalese, contagiosa e senza freni, convive con la miseria più nera e con uno sviluppo economico ineguale.
Dakar è una strana metropoli nella quale nello stesso momento si giocano le esistenze individuali di milioni di persone e il futuro di un Senegal diverso. Il destino individuale di ognuno e quello collettivo dell’Africa si mischiano in una città unica e straordinaria. Le pulsioni sociali fremono. Dakar oggi rappresenta un’occasione: la possibilità per un’Africa diversa e rinnovata nella quale il rapporto di dipendenza dall’occidente sia finalmente superato e per la quale l’autonomia africana possa esprimersi liberamente, senza ideologie, verso il futuro. À travers Dakar vuole rendere conto della complessità di Dakar, oggi, con una serie di film in cui la città è di volta in volta protagonista e paesaggio, luogo di partenza o di passaggio, sfondo immutabile e favolosa scenografia.

Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 14/10/2015 - 15/10/2015
All Day

Location
Casa del Cinema

Category(ies) No Categorie

Lascia un commento