Al via la 6a edizione del Premio Cinema Giovane a Roma





«E’ un festival con un obiettivo preciso il Premio Cinema Giovane giunto alla sua VI Edizione – ha dichiarato Pietro Murchio, presidente del Premio e del Cinecircolo Romano ente promotore dell’iniziativa – ed è quello di promuovere il cinema italiano che, spesso, non è visto in sala, ma che è stato ritenuto meritevole dopo una attenta selezione effettuata da una Commissione di esperti che hanno scelto tra 30 film italiani distribuiti nel corso del 2009. Poi dovrà essere il pubblico a scegliere il vincitore. E quest’ultimo è un elemento distintivo che nessun altro Festival ha mai proposto».






I film in concorso sono dieci, di cui sette opere prime e saranno proiettati durante la rassegna che si svolgerà tra il 22 e il 27 marzo 2010 presso lo storico Auditorium San Leone Magno a Roma, in occasione dell’annuale settimana culturale.


I tre film d’esordio in rassegna sono: Cosmonauta di Susanna Nicchiarelli, Dieci inverni di Valerio Mieli e La doppia ora di Giuseppe Capotondi. Saranno inoltre presentate le seguenti opere prime: Mar Nero di Federico Bondi, La Siciliana Ribelle di Marco Amenta, Diverso da Chi? di Umberto Carteni e Piede di Dio di Luigi Sardiello. A queste si aggiungono le opere del cinema giovane italiano: Ex di Fausto Brizzi, Fortapasc di Marco Risi e Il grande sogno di Michele Placido, i cui interpreti sono nella rosa degli attori selezionati per il premio miglior Attrice/miglior Attore giovane.

Per il premio alla miglior Attrice giovane quest’anno sono state selezionate: Cristiana Capotondi, Miriana Raschillà e Jasmine Trinca. Per il premio al miglior attore giovane concorreranno anche: Libero De Rienzo, Michele Riondino e Filippo Timi.

«Coinvolgere il pubblico nella valutazione delle opere è stato un successo fin dalla prima edizione del Festival – aggiunge ancora Pietro Murchio – Si comincia a capire il valore del giudizio e la partecipazione è veramente attiva, basti pensare che già nel 2004, quando cominciammo, vi era una rispondenza nella sollecita compilazione delle schede di giudizio sull’opera, pari al 40% oggi siamo già arrivati al 70% di schede ritornate debitamente compilate».

Il Premio Cinema Giovane – parallelamente alle proiezioni dei film – che prevedono matineé per gli studenti delle scuole medie superiori del Comune di Roma – propone un momento di approfondimento sullo stato del cinema italiano, con il Forum, anch’esso aperto al pubblico, “Il Cinema Giovane Italiano: come aiutarlo?” Un dibattito che, partendo da un’analisi approfondita di un tema estremamente attuale e importante, vorrà trovare risposte e proposte concrete per un sostegno attivo ai giovani talenti creativi.

«Noi cerchiamo, con questa iniziativa – continua il Presidente Murchio – di mettere in luce il meglio della produzione cinematografica, che non sempre è quella che arriva in sala. Ed è questa forse la nuova prospettiva che dobbiamo far acquisire al grande pubblico. La somministrazione dello spettacolo audiovisivo, infatti, si è trasformata nel tempo. Il pubblico oggi è passivo di fronte alla rappresentazione di un’opera perché è abituato alla televisione. Il cinema è un’altra cosa, il contesto di una sala buia che richiede evidentemente concentrazione, il fatto che vi siano degli amici intorno che ricercano commenti “a caldo” e “a freddo”, prospetta una funzione di spettatore dinamica e vitale, estremamente stimolante. Con il nostro Festival vogliamo riproporre questo impulso per una nuova forma di partecipazione assolutamente attiva. Il nuovo ruolo del pubblico cui pensiamo però – conclude Murchio – non è quello proposto dalla multisala dove il prodotto viene consumato come fosse un secchiello di pop corn, ma in questa nuova prospettiva l’opera dovrà essere invece gustata anche con l’aiuto delle informazioni e della documentazione che forniamo prima dello spettacolo e la possibilità, oltretutto, di assistere all’intervista con l’autore».

Il 26 marzo 2010, durante la cerimonia di premiazione, saranno assegnati, quindi, i Premi Cinema Giovane all’autore della migliore opera prima e ai migliori giovani interpreti.

Il regista del film vincitore sarà invitato a proiettare la sua opera durante il Festival CinemadaMare, il Festival itinerante giunto alla sua VIII edizione che si svolge ogni estate, tra luglio e agosto, nelle principali regioni del Centro-Sud Italia,.

 

Livia Serlupi Crescenzi

 

 

Mappa non disponibile

Date/Time
Date(s) - 18/03/2010
All Day

Location

Category(ies) No Categorie

Lascia un commento