ART ON FILM 2016_rassegna di film d’artista


Dal 24 settembre all’8 ottobre 2016 ritorna, con una formula completamente rinnovata, ART ON FILM, la rassegna dedicata ai film d’artista organizzata da Casa Masaccio Centro per l’Arte Contemporanea in collaborazione con Lo schermo dell’arte Film Festival.
Quest’anno l’iniziativa è rivolta a recenti lavori video di artisti italiani under 35 con l’intento di supportare la diffusione della produzione di immagini in movimento di questa generazione. Si tratta di opere difficilmente reperibili e di prime visioni in Toscana, come nel caso di Negus del duo artistico Invernomuto.
Quasi tutti gli artisti selezionati hanno partecipato a differenti edizioni dello Schermo dell’arte fra il 2010 e il 2015, quali il Premio Lo schermo dell’arte Film Festival e i progetti internazionali di formazione Visio-European Programme on Artists’ Moving Images e Feature Expanded. European Art Film Stategies.
Le tre serate di proiezioni, a ingresso gratuito, si terranno in Palazzo d’Arnolfo/Museo delle Terre Nuove nell’ ex-sala consiliare a partire dalle ore 21:00.
La rassegna avrà inizio sabato 24 settembre con il lungometraggio Negus (2016) di Invernomuto (Simone Bertuzzi, 1983 e Simone Tarabucchi, 1982). Il duo artistico è stato recentemente inserito nella short list del primo Premio Museion. Il film, che segue una struttura circolare, disegna un triangolo tra Vernasca, l’Etiopia e la Giamaica attraverso la figura di Haile Selassie I, osservato da diversi punti di vista: storico, cultuale, magico e iconico. Il protagonista principale di Negus è Lee “Scratch” Perry, nato in Jamaica ottant’anni fa, inventore della musica dub, nonché precursore di quella reggae, che nel film ricopre la duplice figura di memoria storica del suo studio di registrazione (Black Ark) e di maestro di cerimonia, a Vernasca, dove è stato invitato da Invernomuto per rievocare lo spirito dell’ultimo imperatore d’Etiopia.
La serata di sabato 1 ottobre sarà dedicata ad opere che riflettono sul genere del documentario con Eclissi di Francesco Bertocco (1983) e La dernière image (2015) di Giulio Squillaciotti.
Eclissi (2014) di Francesco Bertocco (1983), realizzato in collaborazione con la psicoterapeuta Francesca Belgiojoso, mette in scena tre sedute in rapporto alla loro relazione spaziale con il paziente. In questi quattro luoghi si confrontano altrettante tipologie di soggetti (l’adolescente, la coppia e l’adulto). Mentre La dernière image di Giulio Squillacciotti (1982), già presentato all’interno della sezione corti del Torino Film Festival 2015, si costituisce come un unico piano sequenza in cui la narrazione si muove parallelamente al percorso visivo, generando un doppio binario espressivo che trova risposte proprio nella metà dei due codici della messa in scena della storia.
Chiuderanno la rassegna, sabato 8 ottobre, le proiezioni dei film di Riccardo Giacconi (1985), Diego Tonus (1984) e Adelita Husni-Bey (1985). Riccardo Giacconi in Entrelazado (2014) intreccia quatto interviste raccolte a Cali, Colombia, che narrano alcuni episodi presumibilmente accaduti in città facendo emergere una latente “correlazione” tra gli elementi delle storie, delineando possibili esempi di azioni a distanza. Il film nel 2015 ha vinto il primo premio nell’ambito del Concorso Prospettive, 35ª edizione del Filmaker International Film Festival di Milano .
Speculative Speeches (Workers of the World – Relax) del 2012, racconta l’interesse di Diego Tonus per la parola e le sue trasformazioni in senso narrativo e fonetico. Il lavoro, che è basato su riprese in uno studio di audio registrazione, mostra come l’artista eserciti la voce attraverso errori, ripetizioni e correzioni usando questi ultimi come strumenti per svelare e rendere noti dei contenuti legati ad una speculazione personalmente vissuta. Speculative Speeches (Workers of the World – Relax) nel mese di settembre è in programmazione presso l’Hammer Museum di Los Angeles nell’ambito dell’ Artists’ Film International.
Agency (2014) di Adelita Husni-Bey racconta la simulazione, che prende ispirazione da un esercizio di educazione civica sviluppato nel Regno Unito, messa in atto nell’aprile 2014 al Museo Maxxi di Roma. In questa occasione trentacinque studenti volontari del Liceo Classico Statale Luciano Manara di Roma, suddivisi in diverse categorie (giornalisti, politici, lavoratori, attivisti e banchieri), sono stati invitati a riflettere sulle relazioni di potere nell’Italia contemporanea. L’artista, che negli ultimi anni ha concentrato le sue ricerche su pratiche pedagogiche, anche attraverso lo studio di modelli radicali e anarchici, espone a livello nazionale e internazionale e nel 2014 ha vinto la quarta edizione del Premio Giovani Collezionisti del Museo MAXXI di Roma.

PROGRAMMA
Sabato 24 settembre 2016 / ore 21:00
Invernomuto, Negus, 2016, 67′
alla presenza degli autori

Sabato 1 ottobre 2016 / ore 21:00
Francesco Bertocco, Eclissi, 2014
(part I, 10′ ; part II, 12′; part III, 20′)
Giulio Squillacciotti, La derniere image, 2015, 7′

Sabato 8 ottobre 2016 / ore 21:00
Riccardo Giacconi, Entrelazado, 2014, 35′
Diego Tonus, Speculative Speeches (Workers of the World – Relax), 2012, 22′
Adelita Husni- Bey, Agency, 2014, 39’27”

INGRESSO GRATUITO
I FILM SONO SOTTOTITOLATI IN ITALIANO
Rassegna realizzata nell’ambito del progetto di iniziativa regionale Toscanaincontenporanea2016

Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 24/09/2016 - 08/10/2016
All Day

Location
Palazzo d’Arnolfo – Museo delle Terre Nuove

Category(ies) No Categorie

Lascia un commento