“Balcanica”, la retrospettiva del Filmfestival del Garda è dedicata alla Ex Jugoslavia


Il 5 aprile 1992 a Sarajevo i cecchini iniziarono a sparare su una folla di dimostranti che manifestava per la pace. Cominciava l’assedio della città, e una nuova guerra nel cuore dell’Europa. Poco più di venti anni dopo, il Filmfestival del Garda (10-14 luglio 2013 San Felice del Benaco, BS) vuole raccontare una terra, solo all’apparenza distante centinaia di chilometri, e un conflitto come quello balcanico, attraverso lo sguardo di chi ne ha osservato e testimoniato i cambiamenti che ne sono derivati e le divisioni interne delle etnie che rendono conto oggi come ieri degli effetti sull’uomo.

Al centro delle cronache degli anni Novanta a causa delle guerre che si sono combattute nell’ex Jugoslavia, i Balcani sono stati presto dimenticati dall’opinione pubblica italiana. Nonostante si trovino a pochi chilometri dai confini nazionali e il Belpaese ospiti circa 2 milioni di persone di persone originarie di quelle terre, se ne parla in rare occasioni. Su questo pezzo di Europa aleggia oggi un’aurea mista di mistero, attrazione, paura, curiosità, ma anche una vivacità culturale, una spinta a crescere che spesso non riusciamo a cogliere.

Il cinema (con i film di Kusturica, Paskaljevic, Mihaileanu, Mungiu, Tanovic, Manchevski e altri) è stato uno dei migliori biglietti da visita di un’area così complessa, aprendo anche le porte dell’Occidente alla musica e alla letteratura dei Balcani. Il VI Filmfestival del Garda vuole essere un’occasione per mostrare le opere filmiche di questi autori, soprattutto dei giovani e delle donne, e mostrarle al pubblico e alle scuole.

Il cartellone cinematografico della retrospettiva intitolata “Balcanica” vedrà proposti una ventina tra lungometraggi di finzione e documentari e incontri per ricordare la questione jugoslava a più di due decenni dall’inizio del conflitto, affinché lo sguardo resti vigile, e allo stesso tempo raccontare il fascino di questo terre, le sue secolari tradizioni e i suoi popoli in cambiamento, prossimi cittadini dell’Unione Europea.

Il festival, crescendo e rinnovandosi, resta comunque sempre attento alle nuove tendenze e ai talenti del programma cinematografico nazionale e internazionale. Dopo il successo delle passate edizioni dimostrato dall’interesse di critica, pubblico e artisti, prosegue il percorso per diffondere e far conoscere le nuove tendenze cinematografiche nonché valorizzare le realtà storiche locali. Cammeo nel panorama dei cinefestival italiani, dal 10 al 14 luglio a San Felice del Benaco, nota meta turistica del lago di Garda bresciano, nucleo della programmazione saranno le pellicole del
concorso lungometraggi, rivolto a opere prime e seconde di autori italiani e stranieri: la giuria del pubblico assegnerà il Premio “Città di San Felice del Benaco”, cui si affiancherà il premio della stampa.

Il Filmfestival del Garda è organizzato dalle associazioni culturali Cineforum Feliciano e Quofilm in collaborazione con il webzine Filmagazine.it e i patrocini e i contributi di Media Programme, Ministero per i beni e le attività culturali, Regione Lombardia, Provincia di Brescia, Fondazione ASM, Comune di San Felice del Benaco, CINIT Cineforum Italiano e di altre istituzioni e sponsor privati.

Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 10/07/2013 - 14/07/2013
All Day

Location
Fondazione Cominelli

Category(ies) No Categorie

Lascia un commento