CINEMA STORIA E…LA GRANDE GUERRA


Un ciclo di film e documentari articolato in tre giorni per raccontare, nelle sue diverse sfaccettature, la Prima Guerra Mondiale. Da un classico di Charlie Chaplin ad una pellicola firmata Stanley Kubrick passando per titoli e nomi forse meno noti ma non meno importanti in quanto a testimonianza della tragedia bellica.

11 GIUGNO
Introduzione a cura di IRSIFAR
Ore 18.30 – Documentario La prima guerra mondiale sui Fronti Europei, a cura di Mauro Brescia, 21’, contenuto speciale del documentario Gloria, la Grande Guerra di Roberto Omegna, (1934, 110’).
Ore 20.30 – film Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918, 41’)
La Prima Guerra Mondiale è in corso. Tra i soldati al fronte c’è anche Charlot che naturalmente pensa più a salvare la pelle che a combattere il nemico. Nonostante questo tuttavia cattura da solo l’imperatore di Germania; ma è solamente un sogno…
A seguire La guerra lampo dei Fratelli Marx, di Leo McCarey (1933, 68’)
Rufus Firefly, un perfetto incompetente, confusionario e arruffone, viene nominato primo ministro di Freedonia. Il paese è in preda alla crisi economica ed è per giunta insidiato dal confinante stato di Sylvania, che mette alle costole di Firefly due spie, Pinky e Chicolini. A forza di vederseli attorno, Firefly li fa entrare nel suo staff.

12 GIUGNO
Introduzione a cura del Circolo Gianni Bosio
Ore 18.30 – Documentario L’albero tra le trincee di Alessandro Scillitani (2013, 89’)
Di ritorno da un lungo viaggio attraverso i luoghi della Grande Guerra, Paolo Rumiz scrive una lettera ai suoi figli, ripercorrendo racconti, leggende, piccole grandi storie tramandate da custodi della memoria incontrati durante il viaggio.
Ore 20.30 – film Orizzonti di gloria di Stanley Kubrick, (1957, 86’)
Due generali francesi della Prima Guerra Mondiale ordinano, per ambizione e stupidità, un inutile attacco suicida. Quando questo fallisce, i due accusano di codardia i soldati e stabiliscono che ne vengano fucilati tre a caso come esempio per la truppa. Nonostante gli sforzi d’un onesto colonnello, le sentenze vengono eseguite: uno dei condannati, ferito, viene portato davanti al plotone in barella.

13 GIUGNO
Introduzione a cura di Pupa Garribba, esperta della memoria storica contemporanea
Ore 18.30 – Documentario Scrivimi a lungo, scrivimi tante cose di Mauro Vittorio Quattrina (2008, 68’).
Nel corso della Prima Guerra Mondiale il servizio postale militare italiano distribuì qualcosa come nove miliardi e trecento milioni fra cartoline, lettere, vaglia, pacchi e così via. Questo documentario vuole raccontare i sentimenti, le paure e le speranze dei soldati italiani al fronte, attraverso la lettura e la documentazione di lettere e scritti originali. La Grande Guerra fu per l’Italia una “fabbrica di scrittura”. L’unico contatto con le famiglie, i parenti, le fidanzate e gli amici avveniva attraverso la scrittura.
Così centinaia di migliaia di soldati analfabeti impararono a leggere e a scrivere, seppur stentatamente, proprio grazie alla guerra. Dalle lettere dei soldati al fronte sono la solitudine e la paura i sentimenti generici rilevabili in ogni scritto. Ma anche l’incapacità di capire il perché di una guerra che, dalle lettere, scopriamo poco sentita e male vissuta. Sopra tutto vigila e controlla la censura militare. È il primo documentario realizzato su questo argomento.

Ore 20.30 – film Joyeux Noël – Una verità dimenticata dalla storia di Christian Carion (2005, 116’).
1914, L’Europa è in guerra. Sul fronte francese le truppe locali e quelle scozzesi contrastano l’avanzata dei soldati tedeschi. Le trincee delle tre nazioni sono a pochissimi metri le une dalle altre. In mezzo la terra di nessuno disseminata di corpi. Ma la notte della Vigilia di Natale una voce, dolce e melodiosa, si eleva sull’orrore della guerra, i soldati escono dalle trincee e festeggiano insieme, fraternizzando e scambiandosi doni.
Ora che il nemico è un uomo, con un volto e una storia, con la foto della moglie nel portafoglio è difficile pensare di ricominciare a spararsi addosso, impossibile uccidere coloro che per un momento sono stati tuoi fratelli.
A cura del Dipartimento Cultura con le Associazioni della Casa della Memoria e della Storia

CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA
Via San Francesco di Sales, 5 – 00165
Lun-ven ore 9.30/20.00
Info 060608 – 06.6876543
www.comune.roma.it/cultura
www.casadellamemoria.culturaroma.it

Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 11/06/2015 - 13/06/2015
00:00

Location
Casa della Memoria e della Storia

Category(ies) No Categorie

Lascia un commento