Corti And Cigarettes, quinta edizione


Si svolgerà sabato 15 e domenica 16 settembre 2012, a Roma, presso l’Auditorium Conciliazione, la V edizione del Festival Internazionale del Cortometraggio Corti and Cigarettes. La manifestazione, ideata da Annamaria Liguori, Nicola Liguori e Tommaso Ranchino, co-prodotta per quest’edizione dall’Associazione Culturale Meltin’Pot e dall’Associazione Amici dell’Auditorium e insignita della Medaglia d’oro dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, punta a ricercare, diffondere e promuovere i migliori cortometraggi in circolazione sulla scena nazionale e internazionale.

Il programma della manifestazione prevede una intensa due-giorni di proiezioni e incontri con gli autori, scandita dalle due sezioni in concorso – Corti Internazionali e Corti Sperimentali – affiancate da MedShort, rassegna di corti del Mediterraneo, con interventi di autori emergenti, esponenti della critica cinematografica online, registi, attrici, attori e personaggi dello spettacolo.

Per il secondo anno consecutivo sarà presente la sezione MEDSHORT, diretta da Alessandro Zoppo, che sabato 15 settembre alle ore 17:30, apre una finestra sulle cinematografie dei Paesi dell’area mediterranea. Croazia, Spagna, Algeria, Francia, Turchia ed Egitto saranno al centro della vetrina, protagonisti di una tensione ed un mutamento costanti che animano cinematografie capaci di intrecciare pubblico e privato, sfera poetica e dimensione politica, tensioni primitive e nuove forme di rappresentazione. Ad assegnare il premio al miglior cortometraggio, una giuria composta da Laura Bispuri (regista di corti di successo come Passing Time e Biondina e al lavoro al suo primo lungometraggio), Federico Greco (regista e sceneggiatore autore, tra gli altri, di Stanley and Us, Liver e Il mistero di Lovecraft – Road to L.) e Goffredo De Pascale (giornalista, autore e scrittore, componente della commissione selezionatrice della Settimana Internazionale della Critica alla Mostra di Venezia). I corti, che saranno presentati dall’attore Michael Schermi sono: Today we hate the last cow, di Ana Perčinlić (Croazia); My father is Björn Borg, di Eli Rodríguez (Spagna); On ne mourra pas, di Amal Kateb (Algeria/Francia); Schengen, di Annarita Zambrano (Francia); Jerry, di Kaan Müjdeci (Turchia); Revolution of youth, di Emad Maher (Egitto).

Due gli INCONTRI D’AUTORE, previsti per sabato 15 settembre: il primo, alle ore 19:00, presentato dall’attrice, musicista e musicologa Cristina Chinaglia, con il regista e sceneggiatore Giancarlo Scarchilli, autore tra gli altri di film quali I fobici e Scrivilo sui muri e del documentario Vittorio racconta Gassman, una vita da mattatore. Quindi, alle ore 20:00, presentato dal conduttore radio e tv Christian Floris, incontro con Giorgio Treves, regista e sceneggiatore, tra gli altri di La coda del diavolo e Rosa e Cornelia, di cui sarà proiettato, a seguire il corto K-Z, nominato ai Premi Oscar nel 1973.

Alle ore 21:00 di sabato 15 settembre, le proiezioni della seconda edizione della sezione CORTI SPERIMENTALI, curata da Valentino Catricalà, vetrina ideale per tutti gli autori di cinema sperimentale, i video-artisti e i pionieri delle tecniche non narrative che proliferano in tutto il mondo riscuotendo successi sempre più universalmente riconosciuti. Il foyer dell’Auditorium Conciliazione, dotato di sette schermi televisivi – che verranno riempiti con opere di artisti video e multimediali, con rassegne e programmi televisivi creativi in loop – presenterà anche la videoinstallazione dal titolo: La raggione der perché. I corti finalisti della sezione sono: The spectres of Veronica, di Dalibor Baric (Croazia); Miss Candace Hiliggoss’ flickering halo, di Fabio Scaccioli (Italia); Thin red line, di Paul O’Donoghue (Irlanda); Dies Irae, di Jean-Gabriel Periot (Francia); Eros e Thanatos, di Giovanni Mezzedimi (Italia). La giuria per i Corti Sperimentali è formata da: Marco Maria Gazzano, Dario Evola, Rä di Martino, Lino Strangis e Valentina Domenici e consegnerà due premi: Miglior Corto e Orizzonti della Tecnica.

Domenica 16 settembre a partire dalle ore 17:00, proiezioni dei corti della sezione CORTI INTERNAZIONALI, presentati dall’attore Marco Iannone: Non al denaro, non al vento, né al sole, di Matteo Calvise, con Massimo Ghini e Matteo Pianezzi (Italia); Dicen, di Alauda Ruiz de Azùa (Spagna); Foto, di Ismael Ferrer Pacìn (Spagna); Babylon Fast Food, di Alessandro Valori, con Amin Nour e Gisella Burinato (Italia); Kill the chicken to scare the monkeys, di Jens Assur (Svezia); Memorie di Adriano, di Giuseppe Sansonna (Italia); A tout prix, di Yann Danh (Francia); L’alba della libertà, di Emanuela Morozzi (Italia); Schiaffi, di Claudio Insegno, con Giorgia Wurth e Michele La Ginestra (Italia). Fuori concorso saranno anche presentati il cortometraggio Senza parole, di Antonello De Leo, con Rocco Papaleo (Italia), già nominato ai Premi Oscar nel 1997 e anche il corto-documentario Una vita per il cinema, di Rodolfo Martinelli, intervista alla compianta casting-director Shaila Rubin.

Alle ore 19:00 di domenica 16 settembre, Evento Speciale con la proiezione, fuori concorso, alla presenza del cast e del regista, del cortometraggio E la vita continua, diretto da Pino Quartullo, presentato alla recente Mostra del Cinema di Venezia 2012 e interpretato da Ricky Tognazzi, Francesco Pannofino, Emanuela Rossi, Pietro de Silva, Andrea Dianetti, Ludovico Fremont, Cesare Bocci, Laura Lattuada, che si avvale delle musiche di Vasco Rossi e di Pivio & Aldo De Scalzi. Concepito come un’opera di marketing sociale, prodotto dall’ex Ministro della Salute, prof. Girolamo Sirchia, il corto tratta il tema della donazione degli organi e dei trapianti.

Il GRAN GALA’ che chiude il festival, domenica 16 settembre a partire dalle ore 21:30, avrà come ospite d’onore la regista Liliana Cavani e sarà presentato dagli attori Monica Scattini e Andrea Dianetti. I cortometraggi presentati durante il Gran Galà sono: Terra, di Piero Messina, con Giorgio Colangeli (Italia); Ekmek – Bread, di Koray Sevindi (Turchia); Cesare, di e con Karen Di Porto, con Andrea Planamente (Italia); Pollicino, di Cristiano Anania, con Christian Marazziti (Italia); Matar a un nino, di Esteban Alenda (Spagna). Fuori concorso sarà presentato anche Clarisse, corto-documentario di Liliana Cavani, un’intervista realizzata in una comunità di suore di clausura. La giuria artistica del Gran Galà è formata da Massimiliano Bruno, Francesco Pannofino, Emanuela Rossi, Giorgio Ferrero, Giancarlo Scarchilli, Pappi Corsicato e Giorgia Wurth. La giuria giornalistica che assegnerà il Premio della Critica è formata da: Ilaria Grillini (Raiuno), Carlotta Adreani (Tg5), Franca Leosini (RAI), Andrea Conti (Capo Redattore Cultura e Spettacolo TG COM 24), Alessio Viola (SKY TG 24) e Giuseppe de Filippi (TG5).
I premi in palio: Miglior Corto, Miglior Soggetto, Miglior Interprete, Premio Giuria Giornalisti, Premio ENI, Premio AMG – Arco Multimedia Group, Premio Giovani per Roma, Premio mpnews.it.

L’industria internazionale del cortometraggio si confronterà anche quest’anno nel quadro di un’iniziativa che metterà la promozione culturale al centro dell’attenzione mostrando la valenza sociale e il potenziale impatto sul pubblico delle opere presentate.

Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 15/09/2012 - 16/09/2012
All Day

Location
Auditorium della Conciliazione

Category(ies) No Categorie

Lascia un commento