Cortopotere, 10a edizione


10a edizione | A Bergamo

Dal 24 al 31 ottobre all`Auditorium Piazza della Libertà di Bergamo si terrà la decima edizione di Cortopotere ShortFilmFestival. Oltre al concorso, la manifestazione proporrà anche alcune rassegne tematiche, tra le quali segnaliamo quella dedicata alla produzione a episodi di Federico Fellini.

Clicca qui per scaricare il programma e qui per conoscere le rassegne

Dal sito del festival:
Concorso internazionale. 24 i paesi rappresentati, soprattutto europei, 16 fiction, 13 opere di ricerca (cartina di tornasole della salute del nostro festival, che sta diventando punto di riferimento per un cinema innovativo e di sperimentazione), 6 documentari e 5 animazioni. (…) L’alta qualità dei cortometraggi selezionati si evidenzia non solo dalla provenienza di questi ultimi da importanti cataloghi e canali produttivi e distributivi, anche dai numerosi riconoscimenti ricevuti nelle più importanti manifestazioni internazionali. La sezione delle opere di ricerca, territorio fecondo di idee e di linguaggi, ha visto un consistente arrivo da un punto di vista qualitativo e quantitativo, di cortometraggi, a testimonianza tangibile della progressiva entrata di Cortopotere SFF nel circuito europeo di settore.
A letter to Uncle Boonmee è un cortometraggio di Apichatpong Weerasethakul (nella foto), e si configura come una sorta di introduzione al lungometraggio vincitore del festival di Cannes 2010 Uncle Boonmee Who Can Recall His Past Lives.
– Il regista di The counterpart, Laslo Nemes, era presente alla scorsa edizione di Cortopotere con Turelem, così come il regista di Wound Footage, Thorsten Fleisch, presente nel 2007 con Energie!
12 Explosionen è stato selezionato all’edizione 2009 Rotterdam International Film Festival, importante festival dedicato al cinema indipendente e alla ricerca.
Family jewels è stato selezionato al Sundance 2010 e alla sezione Corto Cortissimo della Mostra Internazionale del cinema 2009
Diploma di Yaelle Kayam si è aggiudicato il terzo premio ex aequo al Festival di Cannes 2009.
– Barbara Meter, regista di A touch, è la fondatrice storica del gruppo olandese Electric Cinema.
-Khaled Lakhdar Benaissa, regista de Sektou è stato Vincitore al FESPACO, il più importante e rappresentativo festival di cinema del continente africano.
– Il protagonista dell`onirico Le joueur de citernes è Jean Rochefort, meglio conosciuto per aver interpretato Don Chisciotte in Lost in La Mancia di Terry Gilliam
Concorso nazionale. Dei 250 cortometraggi ricevuti da tutta Italia la direzione artistica ha selezionato 10 titoli, lavori che hanno ricevuto importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali, opere che colpiscono per la loro forza narrativa, per la capacità con cui attraversano la superficie delle storie raccontate. (…) Si tratta di una programmazione eterogenea, dall’approfondimento del documentario alle evocazioni dell’animazione, passando per una tipologia di fiction fortemente emotiva e lontana dalla narrazione didascalica.
– Due i cortometraggi premiati con i Nastri d’Argento del 2009: Il gioco di Adriano Giannini premiato come Migliore Cortometraggio, Sputnik 5 di Susanna Nicchiarelli (regista di Cosmonauta, film vincitore della sezione Controcampo Italiano alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia del 2009).
– Ai Nastri d’Argento 2010 invece Nuvole, mani di Simone Massi ha ricevuto una Menzione Speciale, ed è stato inoltre presentato nella sezione Corto Cortissimo alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2009, insieme a Il Gioco di Adriano Giannini. Il cortometraggio di Massi è stato inoltre tra i cinque finalisti ai David di Donatello del 2010.
Habibi di Davide Del Degan ha ricevuto una nomination per il Globo d’Oro, importante premio assegnato dall’Associazione Stampa Estera in Italia ed ha ecentemente vinto il premio come miglior corometraggio al MilanoFilmFestival.
Rita di Antonio Piazza oltre a ricevere diversi premi internazionali come il Premio alla Regia all’Aspen Shortsfest, il più noto festival di cortometraggi degli Stati Uniti, è stato presentato anche alla Semaine de la Critique del Festival di Cannes 2010 e al Los Angeles Film Festival, competizione qualificante per gli Oscar nella categoria dei corti.
– Il produttore di Oggi gira così è Matteo Rovere, che ha vinto il premio del pubblico con Homo Homini Lupus all’edizione di Cortopotere SFF del 2007.

Mappa non disponibile

Date/Time
Date(s) - 24/10/2010 - 31/10/2010
All Day

Location

Category(ies) No Categorie

Lascia un commento